Innovare per competere: il bilancio di mandato 2015-16 del Consiglio nazionale | Geometra.info

Innovare per competere: il bilancio di mandato 2015-16 del Consiglio nazionale

Dalle modifiche accolte nelle leggi più importanti all'attività di formazione, fino ai protocolli d'intesa: ecco il bilancio di mandato del presidente dei Geometri italiani, Maurizio Savoncelli

BIlancio_Mandato_geometri
image_pdf

Il Consiglio nazionale dei geometri e geometri laureati ha pubblicato il Bilancio di Mandato del Presidente, Maurizio Savoncelli, relativo all’attività 2015-16 e intitolato “Innovare per competere”. Inizia così:

Cari Colleghi,

Il futuro della professione è l’innovazione, oggi più che mai favorita dal rapidissimo evolvere della ‘rivoluzione digitale’. Un processo di sviluppo indispensabile, che non può e non deve essere fermato: solo agendo sull’innovazione, infatti, è possibile creare nuovi spazi di domanda e quindi nuovo lavoro. In questo scenario, il Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati ha assunto la responsabilità di individuare una visione strategica di lungo periodo e condividerla con la più ampia platea della dirigenza di Categoria: in occasione di “Valore Geometra 2016”, alle oltre mille sentinelle presenti sul territorio sono stati forniti gli strumenti per cogliere le opportunità offerte dall’Edilizia 4.0 e porre un argine ad una crisi non ancora superata.

Ma il futuro della professione ha bisogno anche di basi solide: investire in progetti di orientamento scolastico e alternanza scuola-lavoro determina un incremento del numero degli iscritti agli istituti tecnici CAT, il vivaio della professione; identificare con rigore metodologico la tipologia di intervento consentita dalla preparazione scolastica fornisce un contributo di chiarezza e trasparenza al tema delle competenze: è questo l’apporto fornito dallo studio “Diplomati CAT e competenze in materia di progettazione strutturale” elaborato dal Centro Studi PLINIUS-LUPT Università degli Studi di Napoli “Federico II, che intendiamo utilizzare quale punto di riferimento per implementare dei percorsi di avvio alla professione.

Perché le conoscenze, le abilità, le competenze proprie della Categoria sono il nostro patrimonio; l’istruzione e la formazione gli strumenti per arricchirlo.

Come di consueto, il documento è di estremo interesse per i geometri perché offre, in sintesi, una cronistoria di tutte le attività principali svolte a livello istituzionale, ma soprattutto raccoglie le modifiche ai principali testi normativi dell’anno indicando, nel dettaglio, in che modo il Consiglio nazionale ha tutelato gli interessi della categoria.

Ad esempio, le modifiche proposte ed accolte su alcune linee guida Anac di attuazione del nuovo Codice Appalti pubblici, l’annosa questione della revisione del decreto sul Sismabonus o il contributo dei geometri nella proposta di un piano di prevenzione sismica.

Ma il documento contiene anche un completo catalogo di tutte le attività formative espletate nell’anno considerato, i protocolli d’intesa siglati, il posizionamento all’interno della Rete delle professioni tecniche, i progetti come Georientiamoci.

Per scaricare “Innovare per competere”, cliccate “Scarica il file” alla fine.

Leggi anche: Manuali, guide e volumi per i geometri: è il Maggio dei libri

Copyright © - Riproduzione riservata
Innovare per competere: il bilancio di mandato 2015-16 del Consiglio nazionale Geometra.info