Presentato il corso di laurea da geometra | Geometra.info

Presentato il corso di laurea da geometra

Nasce il nuovo corso di laurea triennale in “Costruzioni e gestione del territorio", pensato per i geometri e promosso in collaborazione con Unimore

Hands of engineer working with the tool on project drawings background at construction site
image_pdf

Istituito attraverso una convenzione tra il Collegio Provinciale dei Geometri e Geometri Laureati di Reggio Emilia, l’ITS per Geometri “Angelo Secchi” e l’Università di San Marino, nasce il nuovo corso di laurea triennale in “Costruzioni e gestione del territorio”, pensato per i geometri e promosso in collaborazione con UNIMORE.

Il percorso accademico triennale si svolge in collaborazione con il Collegio Provinciale dei Geometri e Geometri Laureati di Reggio Emilia e con il cittadino Istituto Tecnico Statale per Geometri “Angelo Secchi”. Si tratta di una nuova laurea che risponde all’esigenza di uno specifico titolo accademico per il Geometra, un professionista dal bagaglio di conoscenze unico, un conoscitore indiscusso del territorio grazie alla sua presenza capillare nel nostro Paese, un tecnico esperto che, grazie alla sua polivalenza, può confrontarsi quotidianamente con multinazionali, industrie, imprese, pubbliche amministrazioni centrali e locali, famiglie e privati cittadini. Il nuovo corso di studi universitari, inoltre, è rispondente alla normativa europea che dal 2020 prevede l’obbligo di una laurea per tutti i professionisti che vorranno operare in Italia o all’estero (G.U. Unione Europea del 16/7/2014/C 226/02).
Il programma del “Corso di Laurea in Costruzione e Gestione del Territorio” rientra nella classe L-7 Ingegneria Civile e Ambientale e si caratterizza per la specificità tematica delle materie. Alcuni esempi: Topografia, Tecnologia e materiali delle Costruzioni, Pianificazione Territoriale e Urbanistica, Progettazione Architettonica e Strutturale, Estimo e Valutazioni Immobiliari, a cui viene abbinata la multidisciplinarità di altre materie, che spaziano dal Diritto all’Economia includendo Chimica, Inglese, Calcolo, Informatica e altro ancora. Il titolo rilasciato è Dottore in Costruzioni e Gestione del Territorio valevole in Italia e nell’Unione Europa.

Al terzo anno è, inoltre, previsto per lo studente un tirocinio curriculare: un’esperienza professionale e di cantiere presso una realtà privata (imprese o studi professionali) o pubblica. Il tirocinio e il tirocinante sono supervisionati da un apposito Comitato Scientifico, un pool di esperti composto da docenti dell’Università e degli Istituti Superiori, da professionisti del Collegio Provinciale dei Geometri di Reggio Emilia, che attesta e verifica costantemente la qualità del corso e svolge una funzione consultiva sulle scelte adottate e sulle iniziative da intraprendere. A ciò si aggiunge il Placement, un servizio di fondamentale importanza per favorire l’integrazione fra formazione e lavoro. Si rivolge da un lato agli studenti, in cerca di opportunità professionali, dall’altro alle imprese.
Il Magnifico Rettore UNIMORE Prof. Angelo O. Andrisano ha dichiarato: “Per la prima volta nella sua storia il Geometra entra nel mondo accademico dalla porta principale, con profilo ed esami calibrati per questa figura professionale ed un percorso di studi che ne incrementano le conoscenze e le capacità. Ciò avrà, immediate e positive ricadute sia nella propria attività lavorativa, sia nel campo della ricerca. Il corso di laurea per la sua unicità costituisce una grande occasione di svolta, per gettare le basi della professione di domani“.

Il Presidente CNGeGL Maurizio Savoncelli è colui che ha posto le premesse necessarie per questa novità, successiva all’approdo in Parlamento della proposta di legge AC 4030 – “Disciplina della professione di geometra e norme per l’adeguamento delle disposizioni concernenti le relative competenze professionali”. “La Categoria è al lavoro per sostenere territorialmente il nostro disegno di legge, in cui confluiranno le iniziative in corso con le università italiane. Una scelta presa in considerazione dell’interesse espresso dai giovani e dalle loro famiglie, seguita da una grande attenzione per l’ampliamento dell’offerta formativa da parte del mondo scolastico, universitario e, più in generale, determinata dal consenso dell’opinione pubblica, che plaude alla possibilità di far fruire a una platea sempre più ampia il cammino della conoscenza e della specializzazione per il domani. Siamo orgogliosi della convenzione siglata oggi a Reggio Emilia con l’Università di San Marino, in collaborazione con UNIMORE, che si aggiunge ai percorsi di studio triennali già avviati che stanno registrando un crescente numero di iscritti”.

Il Dirigente Scolastico dell’Istituto Tecnico Statale per Geometri “Angelo Secchi” di Reggio Emilia Maria Grazia Diana, fra i protagonisti dell’intesa ora operativa con l’Università di San Marino e il Collegio Provinciale dei Geometri e Geometri Laureati di Reggio Emilia, ha dichiarato: “Il sistema scolastico ha il compito di assolvere al ruolo di motore dell’avanzamento culturale e formativo dei giovani professionisti di domani. Una finalità sociale in cui crediamo fortemente, che la complessa realtà in cui operiamo ci spinge a fare nostra a ogni livello, rispondendo alle istanze dei giovani e delle loro famiglie”.

Il Presidente del Collegio Provinciale dei Geometri e Geometri Laureati di Reggio Emilia Francesco Spallanzani, soddisfatto per aver messo a punto l’importante sinergia, ha detto: “Il nostro obiettivo è un’alta formazione per una figura tecnica, da sempre al passo con i tempi. Un ruolo incline alla multidisciplinarietà, che risponde al generalizzato processo innovativo messo in atto dalla digitalizzazione nel mondo delle costruzioni e dell’ambiente, con importanti riflessi nell’economia delle nostre realtà”.

Copyright © - Riproduzione riservata
Presentato il corso di laurea da geometra Geometra.info