In Svizzera la sicurezza viaggia in treno | Geometra.info

In Svizzera la sicurezza viaggia in treno

wpid-2577_sicurezzatreno.jpg
image_pdf

Nella tratta ferroviaria Bodio-Chiasso in caso di incendio, avaria o incidente sarà pronto ad intervenire il nuovo treno di spegnimento e salvataggio “TSS 08” delle Ferrovie Federali Svizzere, un convoglio di ultima generazione da 2.200 cavalli di potenza. Le FFS ne hanno acquistati 8 e uno di essi stazionerà a Bellinzona e garantirà la sicurezza sulla tratta Bodio-Chiasso.
Il nuovo TSS, il cui costo supera 8 milioni di franchi svizzeri ovvero circa 5 milioni e 300 mila eur, sostituirà il treno di pronto intervento in esercizio dal 1976. È dotato di trazione diesel ed è composto di tre moduli. Il convoglio ha un peso complessivo di circa 240 tonnellate, una velocità massima di circa 100 km/h ed è in grado di trainare fino a 730 tonnellate su pendenze del ventisette per mille. Il «vagone materiale», situato alla testa del convoglio, è provvisto di generatore elettrico e degli strumenti di pronto intervento – ad esempio per gli interventi in caso di fuoriuscita d’olio e di messa in sicurezza della linea ferroviaria – cui si aggiunge il compressore per l’aria respirabile. Il secondo modulo è formato dal «vagone di spegnimento» dotato di un serbatoio di 48 metri cubi  di acqua  con una pompa in grado di erogare 5.500 litri al minuto, il vagone è dotato inoltre di un serbatoio di  800 litri di schiuma. Mediante un cannone posto sul tetto, l’acqua può arrivare a una gittata di 70 metri. Nel terzo e ultimo modulo è situato il «vagone di salvataggio» che offre protezione dagli agenti tossici esterni a circa 60 persone grazie a un sistema di pressurizzazione. Il nuovo TSS è inoltre in grado di rimorchiare i treni viaggiatori e merci bloccati in tratta indipendentemente dalla loro lunghezza.{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
In Svizzera la sicurezza viaggia in treno Geometra.info