Infortuni in edilizia in flessione secondo i dati Inail | Geometra.info

Infortuni in edilizia in flessione secondo i dati Inail

wpid-17854_sicurezzaedilizia.jpg
image_pdf

Netto calo nel 2012, informa una nota Ance, degli infortuni indennizzati nel settore delle costruzioni, sia totali (-23%) che mortali (-24%), rispetto al 2011. Il dato, aggiornato al 30 aprile 2013, emerge dalle analisi contenute nella banca dati statistica dell’Inail e rappresenta la flessione più significativa fatta registrare dagli infortuni sul lavoro nel settore nell’ultimo quinquennio.

Il trend è confortante in quanto continua a diminuire anche il dato degli infortuni rapportato al totale degli occupati, anch’esso in netto calo negli ultimi anni. In particolare, il numero di infortuni indennizzati totali nel 2012, pari a 43.729, è diminuito del 23% rispetto all’anno precedente, incrementando le riduzioni già avvenute negli anni passati.

Dal 2008 al 2012 gli infortuni si sono quasi dimezzati. Anche l’incidenza degli infortuni totali rispetto al numero di occupati si è significativamente ridotta, passando da 30,7 nel 2011 a 24,9 nel 2012 per 1.000 occupati.

Per quanto riguarda il numero di infortuni mortali indennizzati, 135 nel 2012, i dati evidenziano un calo del 24% rispetto al 2011. È diminuita anche l’incidenza degli infortuni mortali rispetto al numero di occupati, che si attesta a 0,08 per 1.000 occupati.

 

Copyright © - Riproduzione riservata
Infortuni in edilizia in flessione secondo i dati Inail Geometra.info