Lavori in quota: i ponteggi a tubi e giunti (Ptg) | Geometra.info

Lavori in quota: i ponteggi a tubi e giunti (Ptg)

I ponteggi a tubi e giunti PTG sono probabilmente i più diffusi e utilizzati nella realtà cantieristica italiana

tubi_giunti
image_pdf

Per ponteggio a tubi e giunti (PTG) si intende una struttura, generalmente realizzata in un cantiere edile, che abbia una durata temporanea e che non faccia parte dell’opera compiuta finale, composta da particolari componenti prefabbricati. L’opera provvisionale ‘‘ponteggio’’ ha lo scopo di garantire la sicurezza dei lavoratori e delle persone terze, in particolare per prevenire il rischio di caduta dall’alto, realizzando dei sicuri posti di accesso e di lavoro in quota.

Gli elementi fondamentali di questo tipo di ponteggio, storicamente introdotto dal brevetto ‘‘Tubo Innocenti’’, sono:
– il tubo in acciaio (Fig. 1), protetto dalla corrosione mediante zincatura o verniciatura, di diametro esterno pari a 48,3 mm e di lunghezza variabile, a seconda delle necessità, con il quale si realizzato i montanti, i correnti e i traversi. La Norma Europea EN 39 specifica i requisiti dimensionali e di resistenza del tubo

– il giunto che consente l’accoppiamento dei tubi. A seconda dell’unione consentita, si parla di giunto ortogonale, girevole, parallelo, semplice e a manicotto. Esistono molte tipologie di giunti in commercio, di forme e materiali diversi; la Norma Europea EN 74, parti 1, 2, e 3, specifica i requisiti geometrici e di resistenza dei vari tipi di giunti.

Ponteggio a tubi e giunti: giunti Fonte: http://www.colomboponteggi.com/prodotti.htm

Ponteggio a tubi e giunti: giunti Fonte: http://www.colomboponteggi.com/prodotti.htm

Collegati si ottiene l’ancoraggio come nella figura di seguito.

Assemblaggio tubi e giunti

Assemblaggio tubi e giunti

 

I piani di lavoro dei ponteggi sono realizzati tramite tavole d’impalcato, in legno o in metallo. Le tavole in legno vengono via via soppiantate da quelle in lamiera, con o senza botola e così succede anche per gli elementi componenti i fermapiedi.
Completano il ponteggio a tubo e giunto tutta una seria di accessori fra i quali spiccano:

  • gli spinotti, le basette (fisse e regolabili)
  • gli elementi parasassi
  • le scalette interne per l’accesso
  • i teli o le reti di ricoprimento e delimitazione.

Il ponteggio metallico PTG ha una grande flessibilità d’impiego; la componibilità degli elementi permette realizzazioni anche molto complesse.
Per quanto riguarda la tecnica di montaggio, occorre seguire varie fasi:

  • tracciamento a terra e controllo della stabilità del piano di appoggio;
  • posizionamento delle basette come da disegni esecutivi;
  • montaggio del primo livello di ponteggio. Quando il piano di montaggio prevede che il primo impalcato si trovi a quota superiore ai 2 m, l’operatore realizza a terra, su almeno uno dei montanti, il punto di ancoraggio del sistema anticaduta, serrando due giunti e posizionando, tra questi, una fettuccia ad anello, procedendo così alla realizzazione di un punto di ancoraggio provvisorio EN 795-B. L’operatore, per accedere al primo impalcato, si aggancerà il connettore alla fascia ad anello che si deve trovare almeno alla quota del secondo impalcato. I primi due montanti vengono posizionati sulle basette e collegati con giunti ortogonali da un traverso, all’altezza prevista per il primo impalcato. Si realizza così una prima campata stabile collegando un corrente orizzontale ad uno dei montanti già posizionati e su questo si collega il terzo montante (il sistema è così stabilizzato);
  • completamento della prima campata. Il montaggio prosegue collegando il secondo corrente orizzontale al secondo montante e posizionando il quarto montante; si completa la campata con il secondo traverso. Tutti i collegamenti tra gli elementi sono realizzati con giunti ortogonali;
  • realizzazione delle campate successive alla prima;
  • montaggio del secondo livello di ponteggio, previo posizionamento della linea di ancoraggio flessibile EN 795-B;
  • montaggio degli ulteriori livelli di ponteggio;
  • montaggio della mantovana parasassi a sbalzo.

Le considerazioni esposte sono frutto esclusivo del pensiero degli Autori e non hanno carattere in alcun modo impegnativo per l’Amministrazione.

Copyright © - Riproduzione riservata
L'autore
L'autore
Lavori in quota: i ponteggi a tubi e giunti (Ptg) Geometra.info