La riforma del catasto torna in auge e Beta Formazione propone il corso DOCFA | Geometra.info

La riforma del catasto torna in auge e Beta Formazione propone il corso DOCFA

Alla luce del nuovo disegno di legge delega, che aggiorna le rendite catastali e riclassifica gli immobili, il corso online DOCFA di Beta Formazione costituisce una guida pratica per eseguire le pratiche catastali

Beta_FOrmazione_Corso_DOCFA
image_pdf

E’ stato presentato un nuovo disegno di legge delega, che aggiorna le rendite catastali e riclassifica gli immobili. Già annunciata e poi accantonata in passato, dunque, la riforma del catasto torna al centro dell’attenzione, con un nuovo disegno di legge delega presentato al Governo, che ricalca l’articolo 2 della delega fiscale, che introduce la rivoluzione della rendita catastale, calcolata non più sui vani ma sui metri quadri.

L’aggiornamento delle rendite catastali porterà anche a una riclassificazione degli immobili, che saranno raggruppati in due tipologie di fabbricati: quelli ordinari – il cui valore sarà determinato utilizzando il metro quadro come unità di consistenza – e quelli speciali, il cui processo estimativo si baserà sui valori di mercato.

Gli appartamenti verrebbero inseriti tutti nella categoria ordinaria O/1, mentre ville, immobili signorili e artistici avrebbero una regolamentazione diversa. Il riordino catastale interesserà 62 milioni di fabbricati. Ad ogni immobile dovrà essere attribuito un valore patrimoniale medio ordinario. Per gli immobili a destinazione catastale ordinaria, il valore sarà a funzioni statistiche in grado di esprimere la relazione tra il valore di mercato, la localizzazione e le caratteristiche edilizie.

L’obiettivo della riforma è quello di un riaggiornamento delle rendite catastali per una maggiore equità ma anche per un riequilibrio del prelievo, ottenuto allineando i valori catastali a quelli di mercato. Il testo presentato in Senato delega il Governo anche a prevedere un regime fiscale agevolato che incentivi la realizzazione di opere di adeguamento degli immobili alla normativa in materia di sicurezza e di riqualificazione energetica e architettonica.

Per le unità immobiliari colpite da eventi sismici o da altri eventi calamitosi, saranno previste riduzioni del carico fiscale che tengano conto delle condizioni di inagibilità o inutilizzabilità. Comuni e Agenzia delle Entrate collaboreranno per individuare immobili non censiti, abusi edilizi ed altre eventuali irregolarità.

La riforma del catasto porta con sé la necessità anche di maneggiare sempre meglio e sempre di più, da parte dei professionisti di quest’area, le pratiche catastali. Una formazione che può essere acquisita partecipando al corso DOCFA e pratiche catastali, organizzato da Beta Formazione, l’azienda romagnola che da tempo si è specializzata e strutturata nel proporre corsi di formazione  per tutte le tipologie di professionisti che operano nell’ambito dell’edilizia – ingegneri, architetti, geometri, periti industriali – e che saranno interessati alle novità della riforma.

Il corso DOCFA di Beta Formazione costituisce un’ottima guida pratica per imparare ad eseguire le pratiche catastali, facilitando la presentazione di pratiche per nuove costruzioni o per variazioni catastali. E’ quindi prettamente rivolto a professionisti che si approcciano alla gestione delle pratiche catastali dei fabbricati, consentendo a tutte le figure tecniche iscritte ai rispettivi ordini e collegi professionali di acquisire gli elementi teorici e pratici per affrontare le procedure in materia di accatastamento, di variazione di enti e immobili urbani, connessa al Catasto Fabbricati.

Per ulteriori informazioni, consultare il sito.

Copyright © - Riproduzione riservata
La riforma del catasto torna in auge e Beta Formazione propone il corso DOCFA Geometra.info