Novita' sicurezza nei cantieri: modelli semplificati e spettacoli&fiere | Geometra.info

Novita’ sicurezza nei cantieri: modelli semplificati e spettacoli&fiere

wpid-4375_immagineperredazionaleblumatica.jpg
image_pdf

Entrano in vigore due nuovi decreti: il dl 22 luglio 2014 in materia di salute e sicurezza degli operatori di spettacolo e manifestazioni fieristiche e il dl 9 settembre 2014 in attuazione dell’articolo 104-bis del D. Lgs. 81/08, introdotto dall’articolo 32 del Decreto legge 69/13 (Decreto del Fare).

Spettacoli e Fiere

A fine estate approda uno dei decreti attuativi più attesi, il decreto interministeriale 22 Luglio 2014 che disciplina le disposizioni riguardanti la sicurezza sul lavoro nelle operazioni di montaggio e smontaggio dei palchi negli spettacoli musicali, cinematografici e teatrali e delle strutture allestitive nelle manifestazioni fieristiche.

Tra le pieghe dei nuovi obblighi, l’opportunità (per professionisti e consulenti) di estendere gli orizzonti dei cantieri convenzionali a quelli relativi a spettacoli e fiere: gli Allegati III e VI forniscono rispettivamente i contenuti minimi di cui tener conto per la redazione dei Piani di sicurezza (Psc e Pos).

Tra le novità rilevanti, l’obbligo di redazione del Duvri per le manifestazioni fieristiche rispetto al quale l’Allegato V ne specifica i contenuti minimi.

Modelli semplificati

Il dl 9 Settembre 2014 rappresenta invece un’importante novità per tutti i cantieri temporanei o mobili: è possibile redigere piani di sicurezza e fascicolo dell’opera secondo modelli semplificati.

Pur trattandosi di un provvedimento non obbligatorio, i favorevoli (datori di lavoro e committenti) sottolineano l’importanza di potersi finalmente riferire ad uno standard, il cui merito principale è quello di fornire un percorso guida per la redazione completa ed esaustiva dei Piani di Sicurezza, riconosciuto e riconoscibile da tutti, anche dagli organi di vigilanza. D’altra parte non mancano gli scettici secondo i quali l’utilizzo di uno standard è limitativo perché il risultato non può essere garantito da uno schema preconfezionato.

I quattro allegati del decreto interministeriale riportano gli schemi per la redazione del Pos, del Psc, del Pss e del Fascicolo tecnico con le caratteristiche dell’opera, quest’ultimo considerato superfluo in quanto non evidenzia variazioni significative rispetto allo schema contenuto già nell’allegato XVI del dlgs 81/08.

Blumatica è già in linea con queste nuovi obblighi per offrire nuove opportunità a tutti i professionisti del settore, anche ai meno esperti!

www.blumatica.it

Copyright © - Riproduzione riservata
Novita’ sicurezza nei cantieri: modelli semplificati e spettacoli&fiere Geometra.info