Un controsoffitto 'rivoluzionario' per il nuovo Centro direzionale | Geometra.info

Un controsoffitto ‘rivoluzionario’ per il nuovo Centro direzionale

wpid-4110_viaautostradalow.jpg
image_pdf

L’azienda Ri.Pa Spa di Brescia ha realizzato un nuovo e ambizioso progetto di Centro Direzionale lungo la Via Autostrada di Bergamo. Questo nuovo insediamento, di proprietà dell’Immobiliare Bruman’s, costituisce l’attuazione di un Programma Integrato di Intervento di più ampio respiro, che andrà a caratterizzare il principale accesso automobilistico alla città di Bergamo. L’obiettivo è ridefinire il sistema viabilistico, creando un elemento di connessione tra l’asse di Via Autostrada, il quartiere residenziale di Via Carpinoni e l’insediamento artigianale di Via Spino, che consenta anche di riorganizzare gli spazi pubblici, in rapporto all’area edificata.

A elaborare il progetto del centro sono gli architetti Alberto Bertasa e Michele Locatelli, dello Studio Bertasa di Bergamo. Si tratta di un complesso di circa 15.000 m2, composto da tre edifici con diversa destinazione d’uso: commerciale, terziario ed alberghiero. Elemento distintivo dell’intervento è la disomogeneità dei fronti, realizzata attraverso un gioco di differenziazione di volumi, altezze ed allineamenti delle tre unità, collegate da un porticato con una pensilina fortemente aggettante.

Tra le principali sfide del progetto vi era la decisione di realizzare una controsoffittatura tecnica, in grado di integrare sia i corpi illuminanti che gli impianti di aerazione. Per rispondere in modo efficace a questa istanza, il Geometra Barbiani della Ri.Pa. S.p.A. Ha individuato la soluzione Tech Zone di Armstrong Building Products, un rivoluzionario concept di soffitto attrezzato, nato dalla condivisione dell’elevato know-how tecnico dell’azienda con partner di eccellenza nel settore dei sistemi di ventilazione e di illuminazione. Predisposto per le connessioni con i vari impianti di servizio, Armstrong Tech Zone prevede infinite combinazioni di superfici, dettaglio bordi ed elementi tecnici che, in virtù delle loro eccellenti performance, rendono gli spazi più gradevoli in termini di acustica, illuminazione e salubrità dell’aria.

Armstrong Building Products ha fornito, per l’edificio adibito a Centro Direzionale, 3.600 m2 di soffitti. Protagonisti Sahara, nella dimensione 60×120 cm, con bordo MicroLook e i pannelli tecnici, nella misura 15×120 cm che, grazie ad un assorbimento acustico di αω 0.60 e ad una riflessione della luce pari all’85%, garantiscono un’ottimale fruibilità dell’ambiente di lavoro. Un ulteriore elemento distintivo della soluzione è Interlude 15 XL², un originale sistema di sospensione a vista, di colore bianco, che si integra perfettamente con il design minimalista degli uffici.

Grazie a Tech Zone non è più necessario, in fase progettuale, scegliere i singoli componenti e abbinarli tra loro; allo stesso tempo, in cantiere l’installazione risulta più rapida in quanto gli impianti, inclusi nel soffitto, sono preventivamente studiati e predisposti per essere collegati facilmente.

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Un controsoffitto ‘rivoluzionario’ per il nuovo Centro direzionale Geometra.info