Parigi nel 2100: romantica, affascinante e sostenibile | Geometra.info

Parigi nel 2100: romantica, affascinante e sostenibile

wpid-8630_paris.jpg
image_pdf

La visione che ha lo studio Collectif et Alors della Parigi del 2100 non stravolge l’attuale immagine della capitale francese. Oltre alla città delle luci, dell’amore, del romanticismo però Parigi ha in programma cambiamenti in grado di renderla anche una città verde e sostenibile. 

Lo studio di architettura  Collectif et Alors  di Yannick Gourvil e Cecile Leroux ha presentato questa visione alla mostra organizzata per la Settimana parigina dedicata allo Sviluppo Sostenibile, intitolata: +2º: Paris s’invente!
L’evento affronta  la questione del riscaldamento globale e propone soluzioni realistiche e sostenibili: dagli orti coltivati in tutta la città, in grado di fornire frutta fresca e verdure, ai parchi eolici che spuntano ovunque, superando le linee elettriche. 
Ma la visione di Gourvil e Leroux ha anche dei tratti fantastici, divertenti. La coppia di Parigi dipinge una città utopistica dove ogni tetto è un lussureggiante giardino verde, accessibile a tutti. Cambiamenti importanti: una Parigi senza macchine, piena di giardini, una Parigi dove le Rive della Senna sono sostituite con delle paludi nelle quali le famiglie si muovono a bordo di canoe. 
Ma questa non è la sola idea presentata alla mostra +2º: Paris s’invente!. Le idee infatti sono 20 in tutto, tutte radicali, meravigliose e verdi. Di sicuro ora sembrano scenari da favola, ma sono visioni proiettate nel 2100 che di sicuro, un passo alla volta, potrebbero essere realizzate. 

{GALLERY}

Copyright © - Riproduzione riservata
Parigi nel 2100: romantica, affascinante e sostenibile Geometra.info