Geometra.info - Geometra.info | Geometra.info

Determinazione dei contributi per le autorizzazioni concernenti l...

Determinazione dei contributi per le autorizzazioni concernenti l'offerta dei servizi di telecomunicazioni liberalizzati.

dm 05/09/1995 [ABR]

POSTE E TELECOMUNICAZIONI
Decreto Ministeriale 5 settembre 1995 (in Gazz. Uff., 21 ottobre, n.
247). — Determinazione dei contributi per le autorizzazioni
concernenti l’offerta dei servizi di telecomunicazioni liberalizzati.

Il Ministro delle poste e delle telecomunicazioni, di concerto con
il Ministro del tesoro:
Visto l’art. 54 della legge 22 febbraio 1994, n. 146, recante
delega per l’attuazione della direttiva n. 90/388/CEE in tema di
concorrenza nei mercati dei servizi di telecomunicazioni; Visto il
decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 103, che ha recepito la
predetta direttiva n. 90/388/CEE, ed in particolare l’art. 10; Visto
il decreto del Presidente della Repubblica 4 settembre 1995, n. 420,
con il quale è stato emanato il regolamento riguardante le
caratteristiche e le modalità di svolgimento dei servizi di
telecomunicazioni di cui all’art. 2, comma 1, del menzionato decreto
legislativo n. 103/1995;
Decreta:

Art. 1.

Contributo per l’autorizzazione.

1. Al momento di richiedere il rilascio o il rinnovo
dell’autorizzazione di cui all’art. 5, commi 1, 2 e 3, del decreto
del Presidente della Repubblica 4 settembre 1995, n. 420, gli
interessati sono tenuti a versare la somma di lire un milione a
titolo di contributo per le spese sostenute dal Ministero delle poste
e delle telecomunicazioni per l’istruttoria ed il rilascio od il
rinnovo dell’autorizzazione.

Art. 2.

Contributo per controlli e verifiche.

1. I titolari delle autorizzazioni di cui all’art. 5, commi 2 e 3,
del decreto del Presidente della Repubblica 4 settembre 1995, n. 420,
oltre ad effettuare il versamento di cui all’art. 1, sono tenuti a
corrispondere un contributo annuo di lire un milione per ciascuna
sede in cui sono installate apparecchiature di comunicazione, a
titolo di rimborso delle spese sostenute dal Ministero delle poste e
delle telecomunicazioni per l’esecuzione di controlli amministrativi
e di verifiche tecniche.
Art. 3.

Gestore pubblico.

1. Ai sensi dell’art. 18 del decreto del Presidente della
Repubblica 4 settembre 1995, n. 420, il gestore della rete pubblica,
qualora fornisca servizi di telecomunicazioni liberalizzati per i
quali sia richiesta l’autorizzazione, è tenuto a versare i contributi
di cui agli articoli 1 e 2.

Art. 4.

Modalità di pagamento.

1. Il pagamento delle somme di cui agli articoli 1 e 2, per
prestazioni svolte dal Ministero delle poste e delle
telecomunicazioni, può essere effettuato con le seguenti modalità:
–a) versamento in conto corrente postale intestato alla tesoreria
dello Stato;
–b) versamento con vaglia postale ordinario nazionale o
internazionale intestato alla tesoreria dello Stato;
–c) accreditamento bancario a favore dell’ufficio italiano cambi
per il successivo versamento sull’apposito capitolo del Ministero del
tesoro.
Art. 5.

Aggiornamento dei contributi.

1. La rivalutazione dei contributi avviene secondo il disposto
dell’art. 10, comma 3, del decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 103.

Geometra.info