Geometra.info - Geometra.info | Geometra.info

CONFERIMENTO DI FUNZIONI E COMPITI AMMINISTRATIVI DELLO STATO ALLE REG...

CONFERIMENTO DI FUNZIONI E COMPITI AMMINISTRATIVI DELLO STATO ALLE REGIONI ED AGLI ENTI LOCALI, IN ATTUAZIONE DEL CAPO I DELLA LEGGE 15 MARZO 1997, N. 59. artt. 65-67

D. Lgs. 112/1998

Sezione IV – Catasto, servizi geotopografici e
conservazione dei registri immobiliari

Artt. 65 -66 -67

Art.
65.
Funzioni mantenute allo Stato

1. Sono mantenute allo Stato le
funzioni relative:
a) allo studio e allo sviluppo di metodologie
inerenti alla classificazione censuaria dei terreni e delle unita’
immobiliari urbane;
b) alla predisposizione di procedure innovative
per la determinazione dei redditi dei terreni e degli immobili urbani
ai fini delle revisioni generali degli estimi e del classamento;
c)
alla disciplina dei libri fondiari;
d) alla tenuta dei registri
immobiliari, con esecuzione delle formalita’ di trascrizione,
iscrizione, rinnovazione e annotazione di visure ipotecarie;
e) alla
disciplina delle imposte ipotecarie, catastali, delle tasse ipotecarie
e dei tributi speciali, ivi compresa la regolamentazione di eventuali
privilegi, di sgravi e rimborsi, nonche’ dell’annullamento dei carichi
connessi a tali imposte;
f) all’individuazione di metodologie per
l’esecuzione di rilievi e aggiornamenti topografici e la formazione di
mappe e cartografie catastali;
g) al controllo di qualita’ delle
informazioni, e al monitoraggio dei relativi processi di
aggiornamento;
h) alla gestione unitaria e certificata dei flussi di
aggiornamento delle informazioni di cui alla lettera g), assicurando
il coordinamento operativo per la loro utilizzazione attraverso la
rete unitaria delle pubbliche amministrazioni e consentendo l’accesso
ai dati ai soggetti interessati;

Art. 66.
Funzioni conferite agli
enti locali

1. Sono attribuite, ai sensi dell’articolo 4, comma 2,
della legge 15 marzo 1997, n. 59, ai comuni le funzioni relative:
a)
alla conservazione, utilizzazione e aggiornamento degli atti del
catasto terreni e del catasto edilizio urbano, nonche’ alla revisione
degli estimi e del classamento, fermo restando quanto previsto
dall’articolo 65, lettera h);
b) alla delimitazione di zone agrarie
interessate ad eventi calamitosi;
c) alla rilevazione dei consorzi di
bonifica e degli oneri consortili gravanti sugli immobili.

2. Nelle
zone montane le funzioni di cui al comma 1 possono essere esercitate
dalle comunita’ montane d’intesa con i comuni componenti.

Art.
67.
Organismo tecnico

1. Allo svolgimento dei compiti di cui alle
lettere d), g) e h) del comma 1 dell’articolo 65, e al coordinamento
delle funzioni mantenute allo Stato e di quelle attribuite ai comuni,
si provvede attraverso l’istituzione, con i decreti legislativi di cui
all’articolo 9 del presente decreto legislativo, di un apposito
organismo tecnico, assicurando la partecipazione delle amministrazioni
statali e dei comuni.

2. Alla formazione di mappe e di cartografia
catastale e speciale, al rilevamento e aggiornamento topografico,
all’elaborazione di osservazioni geodetiche e all’esecuzione delle
compensazioni di reti trigonometriche e di livellazione, provvedono,
per quanto di rispettivo interesse, lo Stato, le regioni, le province
e i comuni, anche attraverso alle comunita’ montane, avvalendosi di
norma dell’organismo tecnico di cui al comma 1.

3. Allo svolgimento
dei compiti di cui al comma 1 i comuni possono, al fine di contenere
le spese, provvedere anche mediante convenzioni con l’organismo
tecnico di cui allo stesso comma 1 e le amministrazioni che svolgono
corrispondenti funzioni a livello centrale.

Geometra.info