AGENZIA DEL TERRITORIO - DETERMINAZIONE 29 settembre 2009 | Geometra.info

AGENZIA DEL TERRITORIO – DETERMINAZIONE 29 settembre 2009

AGENZIA DEL TERRITORIO - DETERMINAZIONE 29 settembre 2009 - Oneri dovuti per la redazione d'ufficio degli atti di aggiornamento catastali, da porre a carico dei soggetti inadempienti all'obbligo di presentazione. (09A11535) (GU n. 232 del 6-10-2009 )

AGENZIA DEL TERRITORIO

DETERMINAZIONE 29 settembre 2009

Oneri dovuti per la redazione d’ufficio degli atti di aggiornamento
catastali, da porre a carico dei soggetti inadempienti all’obbligo di
presentazione. (09A11535)

IL DIRETTORE DELL’AGENZIA

Visto l’art. 1, comma 3, del decreto del Ministro delle finanze 19
aprile 1994, n. 701, recante norme per l’automazione delle procedure
di aggiornamento degli archivi catastali e delle conservatorie dei
registri immobiliari;
Visto l’art. 1, commi 336 e 339, della legge 30 dicembre 2004, n.
311, in materia di accatastamento d’ufficio di immobili di proprieta’
privata;
Vista la determinazione del direttore dell’Agenzia del territorio
16 febbraio 2005, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 40 del 18
febbraio 2005, come rettificata con comunicato pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale n. 148 del 28 giugno 2005, emanata ai sensi
dell’art. 1, comma 339, della legge 30 dicembre 2004, n. 311, in
materia di classamenti catastali di unita’ immobiliari di proprieta’
privata ed, in particolare, gli articoli 5 e 8, riguardanti gli oneri
posti a carico dei soggetti inadempienti;
Vista la determinazione del direttore dell’Agenzia del territorio
30 giugno 2005, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 153 del 4
luglio 2005, in cui sono stabiliti gli oneri dovuti per la redazione
d’ufficio degli atti di aggiornamento catastali, da porre a carico
dei soggetti inadempienti, per le ipotesi di cui all’art. 1, comma
336, della legge 30 dicembre 2004, n. 311, ed in particolare l’art.
4, riguardante le modalita’ di aggiornamento degli oneri;
Visto l’art. 2, commi 36, 41 e 42, del decreto-legge 3 ottobre
2006, n. 262, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 novembre
2006, n. 286;
Visto l’art. 1, comma 277, della legge 24 dicembre 2007, n. 244;
Visto il provvedimento del direttore dell’Agenzia del territorio 2
gennaio 2007, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 6 del 9 gennaio
2007, concernente la definizione delle modalita’ tecniche ed
operative per l’accertamento in catasto delle unita’ immobiliari
urbane nelle categorie catastali E/1, E/2, E/3, E/4, E/5, E/6 ed E/9
e per l’autonomo censimento delle porzioni di tali unita’
immobiliari, destinate ad uso commerciale, industriale, ad ufficio
privato, ovvero ad usi diversi, gia’ iscritte negli atti del catasto
ed, in particolare, l’art. 5, riguardante gli oneri dovuti per
l’aggiornamento d’ufficio;
Visto il provvedimento del direttore dell’Agenzia del territorio 9
febbraio 2007, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 42 del 20
febbraio 2007, concernente la definizione delle modalita’ tecniche e
operative per l’accertamento in catasto dei fabbricati non dichiarati
e di quelli che hanno perso i requisiti per il riconoscimento della
ruralita’ ai fini fiscali ed, in particolare, l’art. 6, riguardante
gli oneri dovuti per l’aggiornamento d’ufficio;
Vista la determinazione del direttore dell’Agenzia del territorio
13 agosto 2007, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 196 del 24
agosto 2007, con cui sono stati aggiornati gli oneri dovuti per la
redazione d’ufficio degli atti di aggiornamento catastale;
Considerata la necessita’ di determinare gli oneri, a carico del
soggetto inadempiente, relativi alle attivita’ istruttorie
preliminari e di rideterminare quelli connessi a rilevazioni
topografiche particolari;
Rilevata l’esigenza di adeguare gli importi fissati con la
determinazione del direttore dell’Agenzia del territorio 13 agosto
2007 per tener conto dei rinnovi del contratto collettivo nazionale
di lavoro sottoscritti, rispettivamente, in data 10 aprile 2008 e in
data 29 gennaio 2009;
Considerata, altresi’, l’opportunita’ di determinare gli oneri,
posti a carico dei soggetti inadempienti, nel caso di presentazione
degli atti di aggiornamento successivamente all’avvio del
procedimento d’ufficio;
Determina:

Art. 1.

Redazione d’ufficio degli atti di aggiornamento catastali

1. In tutte le ipotesi in cui e’ prevista la redazione d’ufficio
degli atti di aggiornamento catastali, per inadempienza dei soggetti
obbligati, ferma restando la debenza di tributi e sanzioni, sono
dovuti gli oneri accessori previsti dall’allegata tabella, che
sostituisce quella adottata con la determinazione del direttore
dell’Agenzia del territorio 13 agosto 2007.
2. Gli oneri relativi alle attivita’ di rilievo sopralluogo, di cui
all’allegata tabella, si applicano in misura dell’80%, quando non
risulta possibile l’accesso all’immobile. In tal caso, i documenti di
aggiornamento catastali sono redatti sulla base dell’ubicazione
topografica, desunta dalla foto aerea, e con rappresentazione della
planimetria delle unita’ immobiliari limitata al solo perimetro
presunto.
3. L’atto attributivo della rendita, notificato ai soggetti
inadempienti, contiene anche l’indicazione degli oneri posti a loro
carico, da corrispondere entro il termine previsto per la
proposizione del ricorso dinanzi alla commissione tributaria, e delle
relative modalita’ di versamento, nonche’ le indicazioni previste per
gli atti impugnabili, richiamate all’art. 19, comma 2, del decreto
legislativo 31 dicembre 1992, n. 546.

Art. 2.

Attivita’ svolte dall’ufficio in caso di adempimento tardivo

1. Quando gli atti di aggiornamento catastali sono presentati
successivamente all’avvio del procedimento d’ufficio dai soggetti
obbligati, gli oneri di cui al presente provvedimento sono dovuti in
relazione alle attivita’ gia’ svolte dall’Ufficio provinciale
dell’Agenzia del territorio. In tal caso l’ufficio deve comunque
notificare al contribuente, contestualmente all’indicazione degli
oneri dovuti, l’atto di determinazione della rendita catastale
definitiva di cui all’art. 1, comma 3, del decreto del Ministro delle
finanze 19 aprile 1994, n. 701.

Art. 3.

Modalita’ di riscossione

1. In assenza del versamento degli oneri di cui al presente
provvedimento, ovvero in caso di versamento insufficiente, si procede
alla riscossione coattiva mediante iscrizione a ruolo, ai sensi del
decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 602.

Art. 4.

Pubblicazione

1. La presente determinazione sara’ pubblicata nella Gazzetta
Ufficiale della Repubblica italiana ed entra in vigore il giorno
successivo alla sua pubblicazione.
Roma, 29 settembre 2009
Il direttore: Alemanno

Allegato

—-> Parte del provvedimento in formato grafico <----

AGENZIA DEL TERRITORIO – DETERMINAZIONE 29 settembre 2009

Geometra.info