AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI | Geometra.info

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI - DELIBERAZIONE 15 aprile 2003: Offerte di servizi X-DSL all'ingrosso da parte della societa' Telecom Italia e modifiche all'offerta per accessi singoli in modalita' flat. (Deliberazione n. 6/03/CIR). (GU n. 97 del 28-4-2003)

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

DELIBERAZIONE 15 aprile 2003

Offerte di servizi X-DSL all’ingrosso da parte della societa’ Telecom
Italia e modifiche all’offerta per accessi singoli in modalita’ flat.
(Deliberazione n. 6/03/CIR).

Capo I
Interventi a carattere generale
L’AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

Nella seduta della commissione infrastrutture e reti del 15 aprile
2003;
Vista la direttiva del Consiglio 90/387/CEE, relativa alla
“Istituzione del mercato interno per i servizi delle
telecomunicazioni mediante la realizzazione di una rete aperta di
telecomunicazioni” (Open Network Provision – ONP);
Vista la direttiva della Commissione 90/388/CEE, relativa alla
“Concorrenza nei mercati dei servizi di telecomunicazioni”;
Vista la direttiva della Commissione 96/19/CE che modifica la
direttiva 90/388/CE, al fine della completa apertura alla concorrenza
dei mercati delle telecomunicazioni;
Vista la direttiva 97/13/CE del Parlamento europeo e del Consiglio
del 10 aprile 1997, relativa ad una disciplina comune in materia di
autorizzazioni generali e di licenze individuali nel settore dei
servizi di telecomunicazione;
Vista la direttiva 97/33/CE del Parlamento europeo e del Consiglio
del 30 giugno 1997, sull’interconnessione nel settore delle
telecomunicazioni e finalizzata a garantire il servizio universale e
l’interoperabilita’ attraverso l’applicazione dei principi di
fornitura di una rete aperta (ONP);
Vista la direttiva 98/10/CE del Parlamento europeo e del Consiglio
del 26 febbraio 1998, sull’applicazione del regime di fornitura di
una rete aperta (ONP) alla telefonia vocale e sul servizio universale
delle telecomunicazioni in un ambiente concorrenziale;
Vista la direttiva 2002/19/CE del Parlamento europeo e del
Consiglio del 7 marzo 2002 relativa all’accesso alle reti di
comunicazione elettronica e alle risorse correlate, e
all’interconnessione delle medesime (cd. direttiva accesso);
Vista la direttiva 2002/21/CE del Parlamento europeo e del
Consiglio del 7 marzo 2002 che istituisce un quadro normativo comune
per le reti ed i servizi di comunicazione elettronica (cd. direttiva
quadro);
Vista la comunicazione della Commissione europea sull’applicazione
delle regole di concorrenza agli accordi in materia di accesso nel
settore delle telecomunicazioni. Quadro normativo, mercati rilevanti
e principi (98/C 265/02), pubblicata nella GUCE C 265 del 22 agosto
1998;
Vista la raccomandazione della Commissione europea relativa
all’accesso disaggregato all’anello locale, del 25 maggio 2000, nella
GUCE 29 giugno 2000, L 156/44;
Visto il regolamento 2000/0185 (COD) adottato dal Parlamento e dal
Consiglio europei in tema di unbundling del local loop il 5 dicembre
2000;
Vista la legge 31 luglio 1997, n. 249 “Istituzione dell’Autorita’
per le garanzie nelle comunicazioni e norme sui sistemi delle
telecomunicazioni e radiotelevisivo”;
Vista la legge 8 aprile 2002, n. 59, recante “Disciplina relativa
alla fornitura di accesso ad Internet”;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 19 settembre 1997,
n. 318 “Regolamento per l’attuazione delle direttive comunitarie nel
settore delle telecomunicazioni” ed in particolare l’art. 6, comma
22;
Visto il decreto legislativo 17 marzo 1995, n. 103 “Recepimento
della direttiva 90/388/CEE relativa alla concorrenza nei mercati di
servizi di telecomunicazioni”;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 4 settembre 1995,
n. 420 “Regolamento recante determinazione delle caratteristiche e
delle modalita’ di svolgimento dei servizi di telecomunicazioni di
cui all’art. 2, comma 1, del decreto legislativo 17 marzo 1995, n.
103”;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 11 gennaio 2001,
n. 77, “Regolamento di attuazione delle direttive 97/51/CE e
98/10/CE, in materia di telecomunicazioni”;
Visto il decreto del Ministro delle comunicazioni del 25 novembre
1997, recante: “Disposizioni per il rilascio delle licenze
individuali nel settore delle telecomunicazioni”, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale del 4 dicembre 1997, n. 283, cosi’ come modificato
dalla delibera dell’Autorita’ n. 217/99 del 22 settembre 1999,
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 20 ottobre 1997, n. 247 e
dalla delibera dell’Autorita’ n. 657/00/CONS del 4 ottobre 2000,
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 24 ottobre 2000, n. 249;
Visto il decreto del Ministro delle comunicazioni del 5 febbraio
1998 “Determinazioni dei contributi per le autorizzazioni generali e
le licenze individuali concernenti l’offerta al pubblico di servizi
di telecomunicazioni”;
Visto il decreto del Ministro delle comunicazioni del 23 aprile
1998, recante: “Disposizioni in materia di interconnessione nel
settore delle telecomunicazioni”; pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
del 10 giugno 1998, n. 133;
Vista la propria delibera n. 1/CIR/98, “Valutazione e richiesta di
modifica dell’offerta di interconnessione di riferimento di Telecom
Italia del 24 luglio 1998”, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n.
289 dell’11 dicembre 1998;
Vista la delibera n. 197/99 del 7 settembre 1999, recante:
“Identificazione di organismi di telecomunicazioni aventi notevole
forza di mercato;
Vista la delibera n. 407/99 del 21 dicembre 1999 recante
“Autorizzazione provvisoria alla Telecom Italia S.p.A. per la
fornitura di servizi di accesso ad Internet ad alta velocita’ basati
sull’applicazione delle tecnologie ADSL”;
Vista la delibera 217/00/CONS recante “Condizioni economiche e
modalita’ di fornitura del servizio di accesso ad alta velocita’
basato sull’applicazione delle tecnologie ADSL di Telecom Italia di
cui alla delibera n. 407/99”;
Vista la propria delibera n. 2/00/CIR recante: “Linee guida per
l’implementazione dei servizi di accesso disaggregato a livello di
rete locale e disposizioni per la promozione della diffusione dei
servizi innovativi”, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 28 marzo
2000, n. 73;
Vista la delibera n. 467/00/CONS del 19 luglio 2000, “Disposizioni
in materia di autorizzazioni generali”, pubblicata nella Gazzetta
Ufficiale n. 184 dell’8 agosto 2000;
Vista la propria delibera n. 10/00/CIR, recante “Valutazione e
richiesta di modifica dell’offerta di interconnessione di riferimento
di Telecom Italia 2000”, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 256
del 2 novembre 2000;
Vista la propria delibera n. 13/00/CIR, – “Valutazione dell’offerta
di riferimento di Telecom Italia avente ad oggetto gli aspetti
tecnici e procedurali dei servizi di accesso disaggregato a livello
di rete locale e procedure per le attivita’ di predisposizione ed
attribuzione degli spazi di co-locazione”, pubblicata nella Gazzetta
Ufficiale n. 303 del 30 dicembre 2000;
Vista la propria delibera 15/00/CIR del 21 dicembre 2000,
“Condizioni economiche e modalita’ di fornitura del servizio di
canale virtuale permanente di cui all’art. 5 della delibera n.
2/00/CIR: principi generali e applicazioni specifiche in relazione ai
servizi commerciali x-DSL di Telecom Italia denominati ring e full
business company”, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 17 del
22 gennaio 2001;
Vista la propria delibera 3/01/CIR del 22 febbraio 2001,
“Integrazione dell’art. 5, comma 1, della delibera n. 2/00/CIR al
fine di estendere ai soggetti titolari di autorizzazioni generale
l’accesso all’offerta wholesale del servizio di canale virtuale
permanente”;
Vista la propria delibera 4/01/CIR del 22 febbraio 2001,
“Valutazione della proposta di adempimento di Telecom Italia alle
disposizioni della delibera 15/00/CIR”;
Vista la propria delibera n. 15/01/CIR, “Integrazione delle linee
guida in materia di implementazione dell’accesso disaggregato a
livello di rete locale”, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 185
del 10 agosto 2001;
Vista la propria delibera n. 18/01/CIR, “Disposizioni ai fini del
corretto adempimento ai contenuti della delibera n. 10/00/CIR da
parte di Telecom Italia”, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 202
del 31 agosto 2001;
Vista la propria delibera n. 25/01/CIR, “Disposizioni in merito
all’introduzione nell’offerta di interconnessione di riferimento del
servizio di raccolta su base forfetaria per il traffico Internet”,
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 14 del 17 gennaio 2002;
Vista la propria delibera n. 4/02/CIR, “Valutazione e richiesta di
modifiche dell’offerta di riferimento per l’anno 2001 di Telecom
Italia”, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 87 del 13 aprile
2002;
Vista la propria delibera n. 5/02/CIR, “Valutazione e richiesta di
modifica dell’offerta di interconnessione forfettaria per accesso ad
Internet di Telecom Italia di cui alla delibera n. 25/01/CIR”,
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 79 del 4 aprile 2002;
Vista la delibera n. 152/02/CONS concernente le misure atte a
garantire la piena applicazione del principio di parita’ di
trattamento interna ed esterna da parte degli operatori aventi
notevole forza di mercato nella telefonia fissa, pubblicata nella
Gazzetta Ufficiale n. 135 del 27 giugno 2002;
Vista la propria delibera 9/02/CIR, recante “Norme di attuazione
dell’art. 1, comma 1, della legge n. 59 dell’8 aprile 2002: criteri
di applicazione agli Internet Service Provider delle condizioni
economiche dell’offerta di riferimento”, pubblicata nella Gazzetta
Ufficiale n. 167 del 18 luglio 2002;
Vista la delibera 219/02/CONS, del 10 luglio 2002, recante
“Aggiornamento dell’elenco degli operatori aventi significativo
potere di mercato sul mercato dell…

[Continua nel file zip allegato]

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

Geometra.info