AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI | Geometra.info

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

AUTORITA' PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI - DELIBERAZIONE 15 aprile 2003: Consultazione pubblica concernente l'offerta di riferimento di Telecom Italia S.p.a. per l'anno 2003. (Deliberazione 7/03/CIR). (GU n. 102 del 5-5-2003)

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

DELIBERAZIONE 15 aprile 2003

Consultazione pubblica concernente l’offerta di riferimento di
Telecom Italia S.p.a. per l’anno 2003. (Deliberazione 7/03/CIR).

L’AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI
Nella riunione della commissione infrastrutture e reti del
15 aprile 2003;
Vista la legge del 31 luglio 1997, n. 249, recante «Istituzione
dell’Autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni e norme sui
sistemi delle telecomunicazioni e radiotelevisivo»;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica del 19 settembre
1997, n. 318, recante «Regolamento per l’attuazione di direttive
comunitarie nel settore delle telecomunicazioni»;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica dell’11 gennaio
2001, n. 77, recante «Regolamento di attuazione delle direttive
97/51/CE e 98/10/CE in materia di telecomunicazioni»;
Vista la delibera n. 278/99 recante «Procedura per lo svolgimento
di consultazioni pubbliche nell’ambito di ricerche e indagini
conoscitive»;
Vista la delibera n. 217/01/CONS, recante «Regolamento concernente
l’accesso ai documenti», pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana n. 141 del 20 giugno 2001;
Vista la delibera 3/03/CR, recante «Criteri per la predisposizione
dell’offerta di riferimento 2003 mediante l’introduzione di un
sistema programmato di adeguamento delle tariffe massime
applicabili», pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana n. 68 del 22 marzo 2003;
Considerato che, al fine di tenere conto dei diversi aspetti di
carattere tecnico, giuridico ed economico implicati dal procedimento
istruttorio «Valutazione dell’offerta di riferimento 2003 di Telecom
Italia», l’Autorita’, tramite la consultazione pubblica oggetto del
presente provvedimento, ritiene opportuno permettere al maggior
numero di soggetti interessati di esprimere la propria opinione;
Considerato che Telecom Italia S.p.a. ha reso pubblica la propria
offerta di riferimento per l’anno 2003 in data 11 aprile 2003;
Visto il documento per la consultazione proposto dal direttore del
Dipartimento regolamentazione;
Ravvisata l’urgenza della consultazione oggetto del presente
provvedimento, l’Autorita’ ritiene di limitare a trenta giorni,
decorrenti dalla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana del documento, il termine entro il quale i
soggetti invitati presentano all’Autorita’ medesima le previste
comunicazioni;
Udita la relazione del commissario Silvio Traversa, relatore ai
sensi dell’art. 32, comma 1, del regolamento concernente
l’organizzazione ed il funzionamento dell’Autorita’;
Decreta:
Art. 1.
1. E’ indetta la consultazione concernente l’offerta di riferimento
di Telecom Italia S.p.a. per l’anno 2003.
2. Il documento per la consultazione e’ riportato nell’allegato A
del presente provvedimento di cui costituisce parte integrante.
3. Ai sensi e per gli effetti della delibera n. 278/99, le
comunicazioni di risposta alla consultazione pubblica dovranno
pervenire entro trenta giorni dalla data di pubblicazione del
presente provvedimento nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica
italiana.
Il presente provvedimento e’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale
della Repubblica italiana, nel bollettino ufficiale e sul sito web
dell’Autorita’.
Napoli, 15 aprile 2003
Il presidente: Cheli

Allegato A
alla delibera n. 7/03/CIR
CONSULTAZIONE PUBBLICA CONCERNENTE L’OFFERTA
DI RIFERIMENTO DI TELECOM ITALIA S.P.A. PER L’ANNO 2003
Documento per la consultazione
Nell’ambito del procedimento istruttorio «Valutazione
dell’offerta di riferimento 2003 di Telecom Italia», finalizzato alla
valutazione dell’offerta di riferimento pubblicata dalla societa’
Telecom Italia S.p.a. applicabile nell’anno 2003, l’Autorita’ intende
acquisire, tramite consultazione pubblica, osservazioni, elementi di
informazione e documentazione relativi alle condizioni
tecnico-economiche ed alle procedure di fornitura ed assistenza, con
i rispettivi livelli di servizio, sulle condizioni di offerta per
l’anno 2003, con riferimento, tra l’altro, ai seguenti servizi:
1. i servizi di interconnessione nazionali ed internazionali;
2. i servizi di accesso disaggregato alla rete locale;
3. i servizi di co-locazione;
4. il servizio di fatturazione e «rischio insolvenza» per
l’accesso di abbonati Telecom Italia ai servizi su numerazioni non
geografiche e ai servizi internet su decade 7 di altro operatore;
5. i servizi di backhaul.
Le condizioni di offerta relative ai servizi sopra indicati sono
state proposte e rese pubbliche agli operatori di telecomunicazioni
dalla societa’ Telecom Italia S.p.a. in data 11 aprile 2003, ai sensi
di quanto previsto dalla delibera 3/03/CIR «Criteri per la
predisposizione dell’offerta di riferimento 2003 mediante
l’introduzione di un sistema programmato di adeguamento delle tariffe
massime applicabili».
Cio’ premesso l’Autorita’, ai sensi della delibera n. 278/99
recante «Procedura per lo svolgimento di consultazioni pubbliche
nell’ambito di ricerche e indagini conoscitive»,
Invita
gli organismi di telecomunicazioni ai quali si applicano le
condizioni di cui all’offerta di riferimento 2003 a far pervenire
all’Autorita’ una comunicazione contenente la propria posizione in
merito al tema oggetto di consultazione, per le parti di interesse.
Le comunicazioni, recanti la dicitura «Consultazione pubblica
sulle condizioni di offerta di riferimento per l’anno 2003», nonche’
l’indicazione della denominazione del soggetto rispondente, dovranno
essere fatte pervenire, entro trenta giorni dalla pubblicazione del
presente documento nella Gazzetta Ufficiale, tramite raccomandata con
ricevuta di ritorno o raccomandata a mano, al seguente indirizzo:
Autorita’ per le garanzie nelle comunicazioni – Dipartimento
regolamentazione – Att.ne ing. Vincenzo Lobianco, responsabile del
procedimento – Centro direzionale is. B5 – «Torre Francesco» – 80143
Napoli.
Le comunicazioni saranno anticipate, entro il medesimo termine,
anche in formato elettronico al seguente indirizzo e-mail:
[email protected], recando in oggetto la denominazione del
soggetto rispondente seguita dalla dicitura «Consultazione pubblica
offerta di riferimento 2003».
In particolare le comunicazioni dovranno contenere le
osservazioni del soggetto rispondente, in maniera puntuale e
sintetica sull’offerta di riferimento 2003, rispettando
preferibilmente l’ordine espositivo della medesima, con riferimento
alle sole parti ritenute di interesse.
Le comunicazioni inviate dai soggetti che aderiscono alla
consultazione non precostituiscono alcun titolo, condizione o
vincolo, rispetto ad eventuali successive decisioni dell’Autorita’
stessa, hanno carattere meramente informativo per i summenzionati
fini conoscitivi.
In considerazione dell’opportunita’ di pubblicare integralmente i
contributi inviati, i soggetti rispondenti dovranno allegare alla
documentazione inviata uno specifico «nulla osta alta pubblicazione»
contenente l’indicazione delle eventuali parti da considerare
riservate con la relativa motivazione.
Le comunicazioni pervenute saranno pubblicate, tenendo conto del
grado di accessibilita’ indicato, sul sito web dell’Autorita’,
all’indirizzo www.agcom.it

AUTORITA’ PER LE GARANZIE NELLE COMUNICAZIONI

Geometra.info