CIRCOLARE N. 05 /2001 | Geometra.info

CIRCOLARE N. 05 /2001

CIRCOLARE N. 05 /2001 - Nuova disciplina tributaria dei redditi di collaborazione cooordinata e continuativa (art.34 della legge n.342/2000).Istituzione del nuovo codice-tributo per il versamento delle ritenute (Risoluzione 11 gennaio 2001, n.2/E del Ministero delle Finanze). Decorrenza: versamenti effettuati dal 16/2/2001

CIRCOLARE N. 05 /2001

Nuova disciplina tributaria dei redditi di
collaborazione cooordinata e continuativa (art.34 della legge
n.342/2000).Istituzione del nuovo codice-tributo per il versamento
delle ritenute (Risoluzione 11 gennaio 2001, n.2/E del Ministero delle
Finanze). Decorrenza: versamenti effettuati dal 16/2/2001

1.
Premessa

Si fa seguito alla circolare n .42/2000 dello scrivente
Studio in materia di nuova disciplina tributaria dei redditi di
collaborazione coordinata e continuativa, per informare che il
Ministro delle finanze ha approvato il nuovo codice tributo necessario
per effettuare il versamento delle ritenute operate sui predetti
redditi.

2. Istituzione e decorrenza del nuovo codice tributo per il
versamento delle ritenute sui redditi di collaborazione coordinata e
continuativa

Come rilevato nella citata circolare n.42/2000 dello
scrivente Studio, appariva verosimile la istituzione di un nuovo
codice tributo, in sostituzione del previgente codice 1041, relativo
al versamento delle ritenute sui redditi di collaborazione effettuate
dall’anno 2001, stante la nuova classificazione reddituale
approvata dall’art.34 della legge n.342/2000.
Si rende ora noto
che con risoluzione 11 gennaio 2001, n.2/E il Ministero delle Finanze
ha approvato il nuovo codice-tributo.
· 1017 – Ritenute da
collaborazioni coordinate e continuative, articolo 47, lett.C-bis),
DPE 22/12/1986, n.917 (TUIR)

Come specificato dalla citata
risoluzione, poiché il nuovo trattamento fiscale dei redditi di
collaborazione decorre dal 1° gennaio 2001, il suddetto codice dovrà
essere utilizzato per la prima volta per le ritenute operate sui
compensi erogati dal mese di gennaio 2001, il cui versamento sarà
eseguito entro il prossimo 16 febbraio, nella forma AAAA (vale a dire
indicando l’anno “2001”).
Per completezza si rileva
che per il versamento delle ritenute di addizionale regionale e
comunale effettuate sui redditi di collaborazione, i sostituti
d’imposta dovranno indicare nel mod.F24 gli ordinari codice
tributo, vale a dire:
· 3802, per l’addizionale regionale

· 3816, per l’addizionale comunale
Nessuna istruzione è stata
invece diramata in ordine al versamento delle ritenute operate sulle
indennità di fine rapporto di collaborazione coordinata e
continuativa. Al pari di quanto affermato in precedenza si ritiene che
non possa essere utilizzato il “vecchio” codice tributo
1042. Sul punto sono comunque attesi chiarimenti ufficiali.
In merito
al codice 1041, lo stesso dovrà essere ancora adottato per il
versamento delle ritenute sulle opere dell’ingegno (diritti
d’autore, brevetti, ecc.). A tale riguardo con successiva
risoluzione n.3/E del 18/1/2001 il Ministero delle Finanze ha
specificato che il predetto cod. 1041 assume ora la seguente
denominazione “Ritenute sui redditi da utilizzazione di marchi
e opere dell’ingegno”.

CIRCOLARE N. 05 /2001

Geometra.info