CIRCOLARE - XV SESSIONE CNI n. 279 del 29/03/1999 | Geometra.info

CIRCOLARE – XV SESSIONE CNI n. 279 del 29/03/1999

CIRCOLARE - XV SESSIONE CNI n. 279 del 29/03/1999 - LAUREA IN INGEGNERIA - DIRETTIVA 89/48/CEE - STRUTTURA ALBO - RICONOSCIMENTO TITOLI EX D.LGS 115/92 - SVOLGIMENTO TIROCINIO – MODALITA

CIRCOLARE – XV SESSIONE CNI n. 279 del 29/03/1999

LAUREA IN
INGEGNERIA – DIRETTIVA 89/48/CEE – STRUTTURA ALBO – RICONOSCIMENTO
TITOLI EX D.LGS 115/92 – SVOLGIMENTO TIROCINIO –
MODALITA

Essendo pervenute a questo Consiglio numerose richieste di
informazione sulla materia di cui all’oggetto, si illustra di seguito
la prassi istituita dal CNI, su indicazione del Ministero di Grazia e
Giustizia.

Il Consiglio Nazionale degli Ingegneri ha istituito un
registro dei tirocinanti nel quale vengono iscritti coloro che, muniti
dell’apposito decreto, intendono svolgere il tirocinio.
Nel registro
dei tirocinanti sono riportati:
a) il numero d’ordine attribuito al
tirocinante, il suo cognome e nome, luogo e data di nascita,
residenza, titolo di studio e numero di codice fiscale;
b) data di
decorrenza dell’iscrizione;
c) cognome e nome del professionista
presso il quale si svolge il tirocinio, albo di appartenenza, numero
di iscrizione, numero di codice fiscale e indirizzo dello
studio.
L’ingegnere “tutor” presso il cui studio deve svolgersi il
tirocinio, deve essere iscritto all’Ordine da almeno cinque anni ed
esercitare nello specifico settore di attività scelto dal tirocinante.
E’ incompatibile un rapporto subordinato fra il tirocinante ed il
professionista tutor.

L’iscrizione al registro dei tirocinanti si
ottiene previa istanza, redatta in carta legale rivolta al Consiglio
Nazionale degli Ingegneri e corredata di tutta la documentazione
necessaria. Il Presidente provvede con propria delibera all’iscrizione
nel registro entro quindici giorni dal ricevimento della
domanda.

L’iscrizione decorre dalla data della delibera, che a mezzo
lettera raccomandata, viene inviata al richiedente ed in copia al
Ministero di Grazia e Giustizia, all’ingegnere tutor ed al Presidente
dell’Ordine degli Ingegneri cui è iscritto l’ingegnere
“tutor”.

L’aspirante tirocinante ottiene l’iscrizione al registro dei
tirocinanti a seguito di istanza, redatta in carta legale e rivolta al
Consiglio Nazionale degli Ingegneri Nella domanda il richiedente deve
dichiarare di impegnarsi ad effettuare il tirocinio e che non esiste
rapporto subordinato con l’ingegnere che ha scelto come tutor.

La
domanda deve essere corredata dai seguenti documenti
a)
autocertificazione di cittadinanza o fotocopia del passaporto;
b)
originale o copia autenticata del decreto di riconoscimento ai sensi
del decreto legislativo;
c) attestazione dell’ingegnere di aver
ammesso il richiedente a svolgere il tirocinio presso il proprio
studio;
d) fotografia autenticata formato tessera che a richiesta
dell’interessato, potrà essere autenticata dall’ufficio ricevente.
I
documenti di cui ai punti a), b), c) e d) devono essere in regola
anche con le disposizioni che disciplinano l’imposta di bollo.
La
domanda, sottoscritta dal richiedente, deve elencare i documenti
allegati, e l’impegno a dare comunicazione delle eventuali
sopravvenute variazioni entro trenta giorni dal verificarsi delle
stesse. La domanda difforme o incompleta di quanto previsto dal
presente articolo è inammissibile.

Ogni semestre, per tutta la durata
del tirocinio, il tutor compila apposito libretto, fornitogli dal
Consiglio Nazionale degli Ingegneri, ove dichiara le attività svolte
dal tirocinante. Il modulo relativo ad ogni semestre deve essere
controfirmato dal tirocinante e presentato al Presidente del Consiglio
Provinciale dell’Ordine che vi appone il visto.

Al compimento del
tirocinio, entro il termine massimo di quindici giorni, il
professionista trasmette al Consiglio Nazionale e per conoscenza al
Consiglio provinciale dell’Ordine, i moduli semestrali di cui sopra ed
apposita relazione sullo svolgimento del tirocinio da cui risulti
espressamente la propria valutazione favorevole o sfavorevole dello
stesso.
In caso di valutazione favorevole, il Presidente del Consiglio
Nazionale rilascia un certificato di compiuto tirocinio entro il
termine massimo di quindici giorni dal ricevimento della relazione

CIRCOLARE – XV SESSIONE CNI n. 279 del 29/03/1999

Geometra.info