CIRCOLARE - XVI SESSIONE CNI n. 162 del 29/11/2001 | Geometra.info

CIRCOLARE – XVI SESSIONE CNI n. 162 del 29/11/2001

CIRCOLARE - XVI SESSIONE CNI n. 162 del 29/11/2001 - LAUREA IN INGEGNERIA - RIFORMA DELLE PROFESSIONI - D.P.R. 328/01 - SUGGERIMENTI E ADEMPIMENTI

CIRCOLARE – XVI SESSIONE CNI n. 162 del 29/11/2001

LAUREA IN
INGEGNERIA – RIFORMA DELLE PROFESSIONI – D.P.R. 328/01 – SUGGERIMENTI
E ADEMPIMENTI

Si fa seguito alla circolare n. 153/XVI Sess del
10.10.2001 pari oggetto per fornire ulteriori suggerimenti agli Ordini
anche sulla scorta di pareri legali acquisiti da questo Consiglio
Nazionale, il quale, come a tutti è noto, ha presentato ricorso presso
il TAR Lazio avverso al DPR 328/2001.

Si ribadisce che le date
suggerite nella citata circolare non devono considerarsi termini
perentori, ma solo utili indicazioni per consentire agli Ordini di
provvedere all’aggiornamento annuale dell’albo per l’anno 2002 in
conformità al disposto dell’art. 5 della Legge 1395/23 tuttora in
vigore.

Fermo restando quanto già illustrato circa la obbligatorietà
della suddivisione dell’albo in sezioni e settori, giova evidenziare
il pensiero di questo Consiglio Nazionale circa la fattispecie
caratterizzata dalla mancata opzione da parte degli attuali scritti
(ex art. 49 del DPR 328/2001) al settore o ai settori in cui viene
suddiviso il nuovo albo.

Tale questione assume notevole valenza, così
come rappresentato da alcuni Ordini, circa il comportamento dei
Consigli Provinciali nei confronti degli iscritti che, quantunque
invitati, nulla fanno conoscere sulla loro opzione.

In proposito,
sulla scorta dei pareri legali in precedenza citati, si ritiene che,
nel caso in cui un iscritto non eserciti in maniera esplicita il
diritto di opzione, l’Ordine possa ritenere che tale mancata opzione
coincida con la volontà di optare per tutti e tre i settori della
sezione “A”.

Così facendo infatti, viene fatta salva l’iscrizione
attuale che non può certamente decadere in difetto di opzione e viene
pure assicurato il mantenimento di tutte le competenze precedentemente
possedute dall’iscritto alla data del 2 settembre 2001.

A riguardo va
altresì precisato che, stante l’attuale incertezza interpretativa, il
mantenimento delle attribuzioni all’iscritto già stabilite dalla
normativa vigente, disposto dall’art. 46, 2° comma del DPR 328/2001, è
assicurato con l’iscrizione a tutti i diversi settori nei quali la
sezione A è ripartita. Quest’ultima circostanza è opportuno che vada
comunicata agli iscritti affinché siano messi nella condizione di
operare opzioni ragionate.

Per gli aspetti operativi, ove fosse già
stata inviata richiesta di opzione all’iscritto all’albo, in presenza
di mancata risposta, si suggerisce che l’Ordine, in una ulteriore
formale comunicazione specifichi che la mancata risposta entro un
opportuno termine temporale stabilito dall’Ordine stesso coincide con
la manifestazione di volontà dell’iscritto all’opzione per tutti e tre
i settori della sezione “A”. In tale evenienza dunque il Consiglio
potrà procedere alla relativa iscrizione.

Per gli Ordini che ancora
non avessero provveduto a richiedere l’opzione ai propri iscritti si
suggerisce che la precisazione suddetta venga riportata nella prima
lettera di richiesta.

CIRCOLARE – XVI SESSIONE CNI n. 162 del 29/11/2001

Geometra.info