COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA - DELIBERAZIONE 18 novembre 2010 | Geometra.info

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA – DELIBERAZIONE 18 novembre 2010

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA - DELIBERAZIONE 18 novembre 2010 - Riparto fondi assegnati al settore agricolo, ai sensi dell'articolo 2, comma 55, della legge n. 191/2009. (Deliberazione n. 107/2010). (11A05365) - (GU n. 94 del 23-4-2011 )

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

DELIBERAZIONE 18 novembre 2010

Riparto fondi assegnati al settore agricolo, ai sensi dell’articolo
2, comma 55, della legge n. 191/2009. (Deliberazione n. 107/2010).
(11A05365)

IL COMITATO INTERMINISTERIALE
PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA

Visto il decreto legislativo 4 giugno 1997, n. 143, istitutivo del
Ministero per le politiche agricole e successive modificazioni;
Visto l’art. 1, comma 87, della legge 30 dicembre 2004, n. 311, con
cui e’ stato istituito un apposito capitolo per l’attuazione del
Piano d’azione nazionale per l’agricoltura biologica e i prodotti
biologici;
Visto l’art. 1, commi 1084 e 1085, della legge 27 dicembre 2006, n.
296, concernente il finanziamento dei piani nazionali di settore e
del Piano d’azione nazionale per l’agricoltura biologica e i prodotti
biologici per gli anni 2007-2009;
Visto l’art. 2, comma 122, della legge 24 dicembre 2007, n. 244,
che prevede l’assegnazione di risorse finanziarie a favore del Fondo
per la razionalizzazione e la riconversione della produzione
bieticola-saccarifera in Italia, al fine di dare attuazione all’art.
36, paragrafo 2, comma 2, del regolamento (CE) n. 318/2006, relativo
all’organizzazione comune dei mercati nel settore dello zucchero per
le campagne di commercializzazione 2009-2010 e 2010-2011;
Visto l’art. 2, comma 55, della legge 23 dicembre 2009, n. 191, il
quale dispone che per le necessita’ del settore agricolo, il CIPE
individua i programmi da sostenere e destina 100 milioni di euro a
valere sulle disponibilita’ del Fondo infrastrutture di cui all’art.
18, comma 1, lettera b), del decreto legge 29 novembre 2008, n. 185,
convertito con modificazioni nella legge 28 gennaio 2009, n. 2;
Visto l’art. 2, del decreto legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito
con modificazioni nella legge 30 luglio 2010, n. 122, che dispone la
riduzione lineare del 10 per cento delle dotazioni finanziarie anche
del Fondo per le aree sottoutilizzate;
Viste le note n. 8061 del 9 settembre e n. 9439 del 22 ottobre 2010
con le quali il Ministro delle politiche agricole, alimentari e
forestali ha trasmesso all’esame di questo comitato, ai sensi
dell’art. 2, comma 55, della legge n. 191/2009, la proposta di
assegnazione dell’importo di 100 milioni di euro a valere sulle
disponibilita’ del citato Fondo infrastrutture;
Ritenuto di dover approvare la citata proposta del Ministro delle
politiche agricole, alimentari e forestali, adottando la presente
delibera di assegnazione a favore del settore agricolo;
Acquisito in seduta, sulla proposta, l’accordo dei Ministri, dei
Vice Ministri e dei Sottosegretari di Stato presenti;

Delibera:

Ai sensi dell’art. 2, comma 55 della legge n. 191/2009 richiamato
in premessa e’ assegnata a favore del Ministero delle politiche
agricole, alimentari e forestali la somma di 100 milioni di euro a
valere sulle disponibilita’ del Fondo infrastrutture di cui all’art.
18, comma 1, lettera b), del decreto legge n. 185/2008, convertito
nella legge n. 2/2009, che viene ripartita per l’attuazione delle
seguenti interventi nel settore agricolo:
64 milioni di euro in favore del Fondo di cui all’art. 2, comma
122, della legge 24 dicembre 2007, n. 244, per l’attuazione dei
regolamenti (CE) n. 318/2006 e 73/2009 (Fondo per la
razionalizzazione e la riconversione della produzione
bieticola-saccarifera);
15 milioni di euro da destinare al rafforzamento del settore
della pesca marittima;
7 milioni di euro per il finanziamento dei piani nazionali di
settore, anche a integrazione di quelli approvati ai sensi dell’art.
1, comma 1085, della legge n. 296/2006;
4 milioni di euro per il finanziamento di interventi strutturali
urgenti nel settore ovi-caprino;
4 milioni di euro per il Piano biologico nazionale;
5 milioni di euro per lo sviluppo dei progetti informatici
nazionali per il settore agricolo e della pesca;
1 milione di euro per la certificazione dei conti comunitari sia
del Fondo europeo agricolo di garanzia (FEAGA) sia del Fondo europeo
agricolo per lo sviluppo rurale (FEASR).
Il trasferimento delle predette risorse sara’ disposto secondo
modalita’ temporali compatibili con i vincoli di finanza pubblica
correlati all’utilizzo delle risorse FAS anche tenendo conto di
quanto previsto dall’art. 2 del richiamato decreto legge n. 78/2010,
convertito nella legge n. 122/2010.
Il Ministro delle politiche agricole, alimentari e forestali
relazionera’ a questo comitato sullo stato di realizzazione dei detti
interventi al 31 dicembre 2011.
Roma, 18 novembre 2010

Il presidente: Berlusconi

Il segretario: Micciche’

Registrato alla Corte dei conti l’8 aprile 2011
Ufficio controllo Ministeri economico-finanziari, registro n. 3
economia e finanze, foglio n. 379

COMITATO INTERMINISTERIALE PER LA PROGRAMMAZIONE ECONOMICA – DELIBERAZIONE 18 novembre 2010

Geometra.info