MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI - DECRETO 1 aprile 2010 | Geometra.info

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI – DECRETO 1 aprile 2010

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI - DECRETO 1 aprile 2010 - Caratteristiche costruttive degli scuolabus. (10A04564) (GU n. 92 del 21-4-2010 )

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI

DECRETO 1 aprile 2010

Caratteristiche costruttive degli scuolabus. (10A04564)

IL MINISTRO DELLE INFRASTRUTTURE
E DEI TRASPORTI

Visto il decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, recante «Nuovo
codice della strada», e successive modificazioni ed integrazioni, ed
in particolare l’art. 75;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 16 dicembre 1992,
n. 495, recante «Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo
codice della strada», e successive modificazioni ed integrazioni;
Visto il decreto del Ministro per i trasporti 18 aprile 1977,
recante «Caratteristiche costruttive degli autobus», pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale n. 135 del 19 maggio 1977, supplemento ordinario,
e successive modificazioni ed integrazioni;
Visto in particolare il decreto del Ministro dei trasporti 14
gennaio 1983, recante «Caratteristiche costruttive degli autobus»,
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 30 del 1° febbraio 1983, che,
tra l’altro, modifica il suddetto decreto del Ministro per i
trasporti 18 aprile 1977;
Visto il decreto del Ministro dei trasporti e della navigazione 14
novembre 1997, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 103 del 6
maggio 1998, recante «Attuazione della direttiva 97/27/CE del 22
luglio 1997 del Parlamento europeo e del Consiglio concernente le
masse e le dimensioni di alcune categorie di alcuni veicoli a motore
e dei loro rimorchi e che modifica la direttiva 70/156/CEE»;
Visto il decreto del Ministro dei trasporti e della navigazione 2
maggio 2001, n. 277, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 160 del
12 luglio 2001, con cui e’ stato adottato il regolamento recante
«Disposizioni concernenti le procedure di omologazione dei veicoli a
motore, dei rimorchi, delle macchine agricole, delle macchine
operatrici e dei loro sistemi, componenti ed entita’ tecniche»;
Visto il decreto del Ministro delle infrastrutture e trasporti 20
giugno 2003, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 183 dell’8 agosto
2003, supplemento ordinario, recante «Recepimento della direttiva
2001/85/CE 20 novembre 2001, del Parlamento europeo e del Consiglio e
della rettifica, concernente le disposizioni speciali da applicare ai
veicoli adibiti al trasporto passeggeri aventi piu’ di otto posti a
sedere oltre al sedile del conducente e recante modifica della
direttiva 70/156/CEE e della direttiva 97/27/CE», ed in particolare
l’allegato I, punto 1.2.4 che esclude dal campo di applicazione del
suddetto decreto i veicoli specificamente progettati come scuolabus;
Visto il decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti
28 aprile 2008, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 162 del 12
luglio 2008, supplemento ordinario, recante «Recepimento della
direttiva 2007/46/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 5
settembre 2007 che istituisce un quadro armonizzato per
l’omologazione dei veicoli a motore e dei loro rimorchi, nonche’ dei
sistemi, componenti ed entita’ tecniche destinati a tali veicoli»;
Ritenuto necessario riordinare organicamente la materia concernente
scuolabus per adeguarla, ai fini della sicurezza alle prescrizioni
costruttive, ai veicoli adibiti al trasporto di passeggeri aventi
piu’ di otto posti a sedere oltre al sedile del conducente;
Considerata la necessita’ di definire per gli scuolabus i requisiti
necessari ai fini del riconoscimento della loro idoneita’ alla
circolazione;
Viste le osservazioni trasmesse dalla commissione europea ai sensi
dell’art. 8.2 della direttiva 98/34/CE, a conclusione della procedura
di notifica esperita ai sensi della citata direttiva;

Decreta:

Art. 1

Modifiche al decreto del Ministro per i trasporti 18 aprile 1977

1. Al decreto del Ministro per i trasporti 18 aprile 1977, e
successive modificazioni ed integrazioni, sono apportate le seguenti
modifiche:
a) all’art. 2, la lettera c) e’ sostituita dalla seguente: «c)
scuolabus: autoveicoli di categoria M2 ed M3 destinati al trasporto
di studenti della scuola dell’obbligo, nonche’ di eventuali
accompagnatori, aventi allestimenti particolari, conformi a quanto
disposto dall’art. 2-bis, in relazione alla loro destinazione» e la
lettera d) e’ soppressa;
b) dopo l’art. 2 e’ aggiunto il seguente: «2-bis.
(Caratteristiche costruttive degli scuolabus) – 1. Le caratteristiche
costruttive degli scuolabus sono quelle previste per i veicoli di
categoria M2 ed M3 dalle pertinenti direttive comunitarie, come
modificate e integrate dalle prescrizioni tecniche riportate
nell’allegato al presente decreto, che ne costituisce parte
integrante.
2. Sugli scuolabus non sono previsti spazi disponibili per
passeggeri in piedi.»;
c) all’allegato tecnico e’ aggiunta infine la sezione
«Caratteristiche costruttive degli scuolabus», di cui all’allegato al
presente decreto, che ne costituisce parte integrante.

Art. 2

Immatricolazione di scuolabus
provenienti da altri Stati

1. Gli scuolabus omologati o gia’ immessi in circolazione in altri
Stati dell’Unione europea o aderenti all’Accordo dello spazio
economico europeo, ovvero in Turchia, ai sensi delle rispettive
normative vigenti, che garantiscono un livello di sicurezza del
prodotto e di protezione degli utenti equivalente a quello garantito
dalle prescrizioni tecniche contenute nell’allegato al presente
decreto, superano la procedura di immatricolazione in Italia.

Art. 3

Disposizioni transitorie e finali

1. A decorrere da un anno dalla data di entrata in vigore del
presente decreto, non sara’ piu’ possibile concedere l’omologazione o
procedere all’accertamento dei requisiti di idoneita’ alla
circolazione di nuovi tipi di scuolabus, qualora non siano
soddisfatte le prescrizioni recate dall’art. 2-bis del decreto del
Ministro per i trasporti 18 aprile 1977, e successive modificazioni
ed integrazioni, come modificato dal presente decreto.
2. A decorrere da due anni dalla data di entrata in vigore del
presente decreto, non sara’ piu’ possibile procedere alla prima
immatricolazione di scuolabus, che non siano conformi alle
prescrizioni recate dall’articolo 2-bis del decreto del Ministro per
i trasporti 18 aprile 1977, e successive modificazioni ed
integrazioni, come modificato dal presente decreto.
Il presente decreto sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 1° aprile 2010

Il Ministro: Matteoli

Allegato

Parte di provvedimento in formato grafico

MINISTERO DELLE INFRASTRUTTURE E DEI TRASPORTI – DECRETO 1 aprile 2010

Geometra.info