MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 17 giugno 2009 | Geometra.info

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 17 giugno 2009

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 17 giugno 2009 - Modifiche al decreto ministeriale 27 novembre 2008, recante disposizioni di attuazione dei regolamenti (CE) n. 479/2008 del Consiglio e (CE) n. 555/2008 della Commissione per quanto riguarda l'applicazione della misura della distillazione dei sottoprodotti della vinificazione. (09A11493) (GU n. 230 del 3-10-2009 )

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

DECRETO 17 giugno 2009

Modifiche al decreto ministeriale 27 novembre 2008, recante
disposizioni di attuazione dei regolamenti (CE) n. 479/2008 del
Consiglio e (CE) n. 555/2008 della Commissione per quanto riguarda
l’applicazione della misura della distillazione dei sottoprodotti
della vinificazione. (09A11493)

IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE
ALIMENTARI E FORESTALI

Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, recante
riforma dell’organizzazione del Governo a norma dell’art. 11 della
legge 15 marzo 1997, n. 59, e successive modifiche e integrazioni;
Visto il decreto-legge 18 maggio 2006, n. 181, convertito, con
modificazioni, nella legge 17 luglio 2006, n. 233, ed in particolare
il comma 23 dell’art. 1;
Visto il decreto del Presidente della Repubblica 9 gennaio 2008, n.
18, recante Regolamento di riorganizzazione del Ministero delle
politiche agricole alimentari e forestali;
Visto il regolamento (CE) n. 479/2008 del Consiglio, del 29 aprile
2008, relativo all’organizzazione comune del mercato vitivinicolo,
che modifica i regolamenti (CE) n. 1493/1999, n. 1782/2003, n.
1290/2005 e n. 3/2008 e abroga i regolamenti (CEE) n. 2392/86 e (CE)
n. 1493/1999;
Visto il regolamento (CE) n. 555/2008 della Commissione, del 28
giugno 2008, recante modalita’ di applicazione del regolamento (CE)
n. 479/2008 del Consiglio relativo all’organizzazione comune del
mercato vitivinicolo, in ordine ai programmi di sostegno, agli scambi
con i Paesi terzi, al potenziale produttivo e ai controlli nel
settore vitivinicolo;
Visto il decreto 27 novembre 2008, prot. n. 5396, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 301 del 27 dicembre
2008, concernente disposizioni di attuazione dei regolamenti (CE) n.
479/2008 del Consiglio e (CE) n. 555/2008 della Commissione per
quanto riguarda l’applicazione della misura della distillazione dei
sottoprodotti della vinificazione;
Considerato che sullo schema di provvedimento, con il quale si
prevede il differimento del termine per la lavorazione delle vinacce
e fecce e per la presentazione della dichiarazione dell’ufficio
dell’Agenzia delle dogane successivamente alla data del 20 giugno, il
Comitato tecnico permanente di coordinamento in materia di
agricoltura, in data 14 maggio 2009, ha espresso l’avviso favorevole
alla stipula dell’intesa da parte della Conferenza permanente per i
rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e
Bolzano;
Considerato che le riunioni della Conferenza Stato-regioni del 21
maggio 2009 e 11 giugno 2009 sono state rinviate e che la prossima
riunione del medesimo Organo e’ fissata per il 2 luglio 2009, data
successiva alla scadenza del termine di lavorazione;
Ravvisata l’urgenza di procedere all’emanazione del provvedimento
di cui trattasi prima della scadenza del termine del 20 giugno 2009,
fatta salva la emanazione del decreto confermativo ad avvenuta
acquisizione della intesa da parte della Conferenza Stato-regioni;

Decreta:

Art. 1.

1. Al decreto 27 novembre 2008, prot. n. 5396, citato in premessa,
sono apportate le seguenti modifiche:
a) il comma 3 dell’art. 3 e’ sostituito dal seguente:
«3. Ai fini della concessione degli aiuti, la distillazione dei
sottoprodotti per ottenere l’alcool grezzo deve avvenire entro il 20
giugno di ciascun anno. Tuttavia, per le vinacce e le fecce non
distillate alla data del 20 giugno, e’ consentita la distillazione
entro il 31 luglio»;
b) all’art. 13, paragrafo 1, il comma 1 e’ sostituito dal
seguente:
«1. Il distillatore, per beneficiare dell’aiuto, presenta
all’Organismo pagatore Agea, entro il 20 giugno di ciascuna campagna,
una domanda di aiuto contenente i quantitativi per i quali l’aiuto e’
richiesto. Nella stessa domanda deve essere precisato se sara’
presentata un’ulteriore domanda per le fecce e le vinacce non ancora
distillate alla data del 20 giugno ed i quantitativi di alcool grezzo
che saranno presumibilmente prodotti entro la predetta data del 31
luglio»;
c) all’art. 13, comma 1, e’ aggiunto in fine il seguente periodo:
«Per le domande presentate tra il 1° ed il 20 giugno, la
dichiarazione di cui alla lettera a), sub c), ove non ancora resa
disponibile dall’Ufficio competente per territorio dell’Agenzia delle
dogane, potra’ essere allegata alla domanda anche in un momento
successivo e, comunque, entro trenta giorni dalla data ultima di
distillazione, fermo restando che nessun aiuto verra’ erogato prima
dell’acquisizione di detta dichiarazione».
Il presente decreto sara’ trasmesso alla Corte dei conti per la
registrazione e sara’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana.
Roma, 17 giugno 2009
Il Ministro: Zaia

Registrato alla Corte dei conti il 31 luglio 2009
Ufficio di controllo atti Ministeri delle attivita’ produttive,
registro n. 3, foglio n. 96

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 17 giugno 2009

Geometra.info