MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 22 dicembre 2011 | Geometra.info

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 22 dicembre 2011

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI - DECRETO 22 dicembre 2011 - Ricognizione del sistema «circuizione-PS» ai fini della campagna di pesca del tonno rosso, per l'anno 2012. (12A03269) - (GU n. 69 del 22-3-2012 )

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI

DECRETO 22 dicembre 2011

Ricognizione del sistema «circuizione-PS» ai fini della campagna di
pesca del tonno rosso, per l’anno 2012. (12A03269)

IL MINISTRO
DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI
E FORESTALI

Vista la legge 14 luglio 1965, n. 963 e successive modifiche ed
integrazioni;
Visto il regolamento (CE) n. 302/2009 del Consiglio del 06 aprile
2009 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dell’Unione europea L 96 del
15 aprile 2009, concernente un piano pluriennale ricostituzione del
tonno rosso nell’Atlantico orientale e nel Mediterraneo che modifica
il regolamento (CE) n. 43/2009 e che abroga il regolamento (CE) n.
1559/2007;
Considerato che, ai sensi del suddetto regolamento, ciascuno Stato
membro deve adottare le misure necessarie per assicurare che lo
sforzo di pesca sia commisurato alle possibilita’ di pesca di tonno
rosso disponibili per tale Stato membro nell’Atlantico orientale e
nel Mediterraneo;
Visto, in particolare, che ai sensi dell’art. 4 del citato
regolamento (CE) n. 302/2009, gli Stati membri devono redigere, entro
il 31 gennaio di ciascun anno, un piano di pesca annuale per le navi
da cattura e le tonnare che praticano la pesca del tonno rosso
nell’Atlantico orientale e nel Mediterraneo che specifichi, almeno
per le navi da cattura di lunghezza superiore a 24 metri, i
contingenti individuali loro assegnati; nonche’ il metodo utilizzato
per l’assegnazione dei contingenti e le misure intese ad assicurare
il rispetto dei contingenti individuali;
Visto il decreto ministeriale del 26 novembre 2010, pubblicato
nella Gazzetta Ufficiale n. 289 dell’11 dicembre 2010 ed, in
particolare, il paragrafo 2 dell’articolo unico;
Considerato che, al termine dei lavori della 22^ sessione ordinaria
dell’ICCAT (Commissione internazionale per la protezione dei tonnidi
nell’Atlantico), le Parti contraenti hanno deciso di confermare,
anche per la prossima campagna di pesca (annualita’ 2012), la piena
vigenza della raccomandazione ICCAT n. 10-04;
Considerato che le raccomandazioni ICCAT sono vincolanti per le
Parti contraenti e che, pertanto, anche al fine di contrastare la
pesca illegale, il piano di pesca annuale deve essere conforme ai
limiti quantitativi decisi dal Consiglio ai fini della ripartizione,
tra le flotte degli Stati membri, del totale ammissibile di cattura
(TAC) del tonno rosso assegnato all’Unione europea per l’annualita’
2012, ed alla «potenzialita’ di cattura» delle unita’ a circuizione
cosi’ come stabilita dal Comitato scientifico (SCRS) dell’ICCAT;
Considerato che il Consiglio dell’Unione europea (agricoltura e
pesca) deve provvedere, per la prossima campagna di pesca (annualita’
2012), alla ripartizione del contingente comunitario di cattura del
tonno rosso tra gli Stati membri; nonche’ alla determinazione del
numero massimo di imbarcazioni autorizzate;
Considerato, altresi’, che l’obiettivo prioritario della politica
comune della pesca e’ quello di garantire lo sfruttamento della
risorsa tonno rosso in linea con i parametri di sostenibilita’
economia, ambientale e sociale.
Ritenuto che, in linea con i criteri gia’ utilizzati per la
campagna di pesca 2011, a fronte di una esigenza di limitare il
numero delle imbarcazioni attive nella campagna di pesca 2012 con il
sistema «circuizione-PS», sia opportuno consentire la pesca alle
unita’ che dispongono di una quota piu’ elevata, onde permettere
un’adeguata economicita’ e redditivita’ della attivita’;
Sentita la Commissione consultiva centrale per la pesca marittima e
l’ acquacoltura che, nella riunione del 14 dicembre 2011, ha espresso
parere favorevole;

Decreta:

Articolo unico

1. Gli armatori delle imbarcazioni, armate con il sistema
«circuizione-PS», di cui all’elenco in allegato, sono tenuti a
comunicare, entro e non oltre 20 giorni dalla ricezione del presente
decreto, al Ministero delle politiche agricole, alimentari e
forestali – Direzione generale della pesca marittima e
dell’acquacoltura – ogni eventuale variazione rispetto a quanto
comunicato ai sensi del secondo paragrafo dell’articolo unico del
decreto ministeriale 26 novembre 2010.
2. Sulla base delle determinazioni del Consiglio dell’Unione
europea e delle comunicazioni pervenute ai sensi del precedente
paragrafo 1, il Ministero delle politiche agricole, alimentari e
forestali provvede ad assegnare, per l’annualita’ 2012, i permessi
speciali di pesca e le quote individuali di cattura per le
imbarcazioni armate con il sistema «circuizione-PS», seguendo un
ordine decrescente in relazione all’entita’ delle predette quote
individuali.
3. Il Ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali si
riserva la facolta’ di limitare il numero di permessi rilasciati e le
quote individuali assegnate anche ad un livello che non esaurisca il
predetto massimale, qualora cio’ si rendesse necessario per
assicurare il rispetto della pertinente normativa comunitaria, delle
raccomandazioni dell’ICCAT e delle gia’ richiamate «potenzialita’ di
cattura» del Comitato scientifico (SCRS) dell’ICCAT.
4. Entro il 31 gennaio 2012, il Direttore generale della pesca
marittima e dell’acquacoltura adotta il piano annuale di gestione per
la campagna 2012, recante i permessi speciali e le quote individuali
di cattura di cui al precedente paragrafo 2, in ottemperanza alle
disposizioni comunitarie in premessa citate. Il piano e’ comunicato
agli armatori interessato entro il 1° marzo 2012.
5. Il presente decreto e’ trasmesso all’organo di controllo per la
registrazione ed e’ pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della
Repubblica italiana. Il decreto e’, altresi’, trasmesso agli armatori
interessati per gli adempimenti previsti dal comma 1.
Roma, 22 dicembre 2011

Il Ministro: Catania

Registrato alla Corte dei conti il 7 febbraio 2012
Ufficio di controllo atti MISE – MIPAAF, registro n. 1, foglio n. 348

Allegato

Parte di provvedimento in formato grafico

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE ALIMENTARI E FORESTALI – DECRETO 22 dicembre 2011

Geometra.info