MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI | Geometra.info

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI - DECRETO 3 aprile 2003: Ripartizione tra le regioni e le province autonome delle risorse finanziarie e degli ettari oggetto del regime di ristrutturazione e riconversione dei vigneti per la campagna 2002/2003. (GU n. 107 del 10-5-2003)

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

DECRETO 3 aprile 2003

Ripartizione tra le regioni e le province autonome delle risorse
finanziarie e degli ettari oggetto del regime di ristrutturazione e
riconversione dei vigneti per la campagna 2002/2003.

IL MINISTRO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI
Visto il regolamento CE n. 1493/1999 del Consiglio del 17 maggio
1999, relativo all’organizzazione comune del mercato vitivinicolo, e
in particolare gli articoli 11, 12, 13, 14 e 15 relativi
all’istituzione di un regime di finanziamento comunitario per la
ristrutturazione e la riconversione dei vigneti;
Visto in particolare l’art. 14 del citato regolamento CE n.
1493/1999 del Consiglio, che stabilisce l’assegnazione annuale da
parte della Commissione UE a ciascuno Stato membro di una dotazione
finanziaria iniziale secondo criteri oggettivi che tengano conto, tra
l’altro, anche degli obiettivi di detto regime;
Visto il regolamento CE n. 1227/2000 della Commissione del 31
maggio 2000 che stabilisce modalita’ di applicazione del regolamento
CE n. 1493/1999;
Vista la decisione CE C(2002) 3110 def. del 19 agosto 2002 che
fissa una ripartizione finanziaria indicativa tra gli Stati membri,
per un determinato numero di ettari, ai fini della ristrutturazione e
della riconversione dei vigneti nel quadro del regolamento CE n.
1493/1999 del Consiglio per la campagna 2002/2003;
Visto il proprio decreto 27 luglio 2000, pubblicato nella
Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 184 dell’8 agosto
2000, recante le norme di attuazione dei suddetti regolamenti CE n.
1493/1999 e n. 1227/2000;
Considerato che, in relazione al soddisfacimento dei requisiti
previsti dalla normativa comunitaria, occorre stabilire una analoga
ripartizione, tra le regioni e le province autonome, dei 17.516
ettari e dei 123,935 milioni di euro assegnati all’Italia con la
citata decisione CE C(2002) 3110 def. del 19 agosto 2002;
Considerato il parere espresso in sede di coordinamento tecnico
dalle regioni e dalle province autonome a ripartire detta superficie
per il 40% sulla base dell’incidenza della superficie regionale
destinata alla produzione di V.Q.P.R.D. rispetto al totale nazionale
e per il rimanente 60% sulla base dell’incidenza della superficie
viticola regionale destinata alla produzione di vino da tavola
rispetto al totale nazionale, cosi’ come risultante dall’inventario
del potenziale produttivo viticolo aggiornato alla data del 1°
settembre 1999;
Tenuto conto delle previsioni di spesa formulate dalle regioni e
province autonome e trasmesse alla Commissione entro il 30 giugno di
ogni anno, ai sensi del citato regolamento CE n. 1227/2000, art. 16,
comma 1, lettera c);
Considerato che i costi di ristrutturazione e riconversione dei
vigneti sono estremamente differenziati nell’ambito del territorio
italiano;
Considerata l’opportunita’ di consentire alle regioni e alle
province autonome di poter fissare importi differenziati, anche
forfettari, all’interno del territorio di competenza, per consentire
ai produttori di poter beneficiare di un aiuto che puo’ corrispondere
al massimo al 50% e al 75% delle spese ammissibili rispettivamente
nelle regioni fuori obiettivo 1 e nelle regioni dell’obiettivo 1;
Considerato che le regioni e le province autonome dovranno tener
conto dei suddetti parametri nell’attuazione delle misure di cui
trattasi;
Considerato necessario garantire la completa utilizzazione delle
risorse finanziarie e degli ettari assegnati all’Italia con la citata
decisione CE C(2002) 3110 def. del 19 agosto2002, al fine di evitare
di incorrere nell’applicazione dell’art. 17, paragrafo 4, del citato
regolamento CE n. 1227/2000;
Ritenuto, pertanto, necessario prevedere una rimodulazione della
disponibilita’ finanziaria e degli ettari assegnati a ciascuna
regione e provincia autonoma, qualora non vengano raggiunti i livelli
di spesa e di ettari assegnati con il presente provvedimento;
Considerato il parere favorevole della Conferenza Stato-regioni
espresso nella seduta del 27 febbraio 2003;
Decreta:
Art. 1.
Le risorse finanziarie e gli ettari assegnati all’Italia con
Decisione CE C(2002) 3110 def. del 19 agosto 2002 ai fini della
ristrutturazione e della riconversione dei vigneti nel quadro del
regolamento CE a 1493/1999 del Consiglio per la campagna 2002/2003,
sulla base delle indicazioni contenute in premessa, sono ripartiti
tra le regioni e le province autonome come riportato in allegato.

Art. 2.
Qualora, per la campagna 2002/2003, le spese sostenute e i
relativi ettari oggetto del regime di ristrutturazione e
riconversione, in una determinata regione o provincia autonoma,
eccedano le risorse finanziarie e gli ettari assegnati alla stessa
regione e provincia autonoma, ai sensi del presente provvedimento,
tali spese ed ettari sono compensati con quelli di altre regioni e
province autonome, proporzionalmente all’entita’ delle richieste
avanzate.

Art. 3.
Ai sensi dell’art. 7, comma 4, del decreto 27 luglio 2000,
l’Agenzia per le erogazioni in agricoltura (AGEA) e gli organismi
pagatori regionali emanano le opportune modalita’ di presentazione
degli elenchi di liquidazione, da parte delle regioni e province
autonome, e comunicano al Ministero delle politiche agricole e
forestali gli importi effettivamente liquidati, unitamente ai dati di
monitoraggio fisico e procedurale eventualmente richiesti.
Il presente decreto e’ inviato all’organo di controllo e sara’
pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana.
Roma, 3 aprile 2003
Il Ministro: Alemanno

Allegato

—-> Vedere tabella a pag. 12 della G.U. in formato zip/pdf

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

Geometra.info