MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI - CIRCOLARE 29 aprile 2003, n.1934: Decreto 25 luglio 2002 | Geometra.info

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI – CIRCOLARE 29 aprile 2003, n.1934: Decreto 25 luglio 2002

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI - CIRCOLARE 29 aprile 2003, n.1934: Decreto 25 luglio 2002 - Circolare esplicativa. (GU n. 109 del 13-5-2003)

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI

CIRCOLARE 29 aprile 2003, n.1934

Decreto 25 luglio 2002 – Circolare esplicativa.

Alle associazioni di categoria
Alle organizzazioni sindacali
Alle Capitanerie di porto
Alle Regioni
e, per conoscenza,
Al Comando generale delle
Capitanerie di porto

In relazione all’oggetto, viste le richieste di chiarimento
pervenute a questa Amministrazione, si ritiene opportuno emanare la
presente circolare esplicativa dei punti di seguito indicati.

Art. 2 – comma 2

«… per ciascun imbarcato sulle unita’ di cui all’allegato A alla
data del 22 luglio 2001 ovvero imbarcati nel corso dell’ultima
campagna di pesca del pescespada con reti da posta derivanti». Sul
punto si precisa che ai fini della corresponsione del premio
previsto, i marittimi devono risultare imbarcati alla data sopra
richiamata e/o, in analogia al precedente Piano di dismissione delle
reti da posta derivanti, imbarcati nel corso dell’ultima campagna di
pesca quale che sia la durata di essa.
A tale ultimo riguardo l’Amministrazione si riserva di effettuare
ogni verifica necessaria. Inoltre si fa presente che i marittimi
interessati dovranno presentare istanza in carta semplice, agli
Uffici di iscrizione dei natanti di cui all’allegato A del decreto in
argomento, precisando i seguenti dati:
generalita’;
dati relativi al natante e periodo di imbarco;
coordinate bancarie;
dichiarazione di non aver presentato istanza di contributo o
percepito analogo contributo da altri enti pubblici.
L’interessato dovra’ inoltre allegare:
copia del Titolo matricolare;
copia di un documento di riconoscimento in corso di validita’.

Art. 3 – comma 4

Ai fini della corresponsione del premio di arresto definitivo per i
proprietari dei natanti di cui all’allegato A del decreto in oggetto,
ritenuto che l’arresto e’ conseguenza diretta ed immediata del
divieto di utilizzo del sistema rete da posta derivante, disposto dal
Reg. (CE) n. 1239/98 del Consiglio dell’8 giugno 1998, il contributo
relativo a tale eventuale conseguente arresto, sara’ calcolato con i
parametri previsti dall’allegato D del decreto ministeriale
22 dicembre 2000 in considerazione della imperativita’ del
regolamento comunitario.
Da ultimo per quanto riguarda le reti, in analogia a quanto in
precedenza attuato, si precisa che le stesse potranno essere
distrutte, riciclate o trasformate. In caso di riciclaggio o
trasformazione delle reti il ricavato sara’ di spettanza dei
proprietari delle attrezzature stesse. Inoltre le reti potranno
essere consegnate ad una ditta specializzata in riciclaggio di
materie plastiche.
In caso di non alienazione o non riciclaggio, la consegna delle
reti alla Capitaneria di Porto potra’ altresi’ ritenersi soddisfatta
mediante l’indicazione del luogo ove le reti stesse sono custodite e
rese disponibili ai fini dell’apposizione dei sigilli da parte
dell’Autorita’ marittima.
Roma, 29 aprile 2003

Il direttore generale
per la pesca e l’acquacoltura
Tripodi

MINISTERO DELLE POLITICHE AGRICOLE E FORESTALI – CIRCOLARE 29 aprile 2003, n.1934: Decreto 25 luglio 2002

Geometra.info